Scienza e Tecnologie

Quanto costano gli occhiali da presbite?

La presbiopia, difetto visivo molto diffuso ed inevitabile, richiede lenti specializzate e delle accortezze, affinché il problema non peggiori. Vedremo anche i prezzi degli occhiali da vista per presbiopia.

Che cosa è la presbiopia?

È necessario porre le basi per capire quando e se si parla di presbiopia. Non è che un disturbo oculare, nonché condizione para-fisiologica. Si manifesta inizialmente come il bisogno di dover allontanare dagli occhi un oggetto che si sta osservando da vicino, o un testo di un giornale o di uno schermo (del pc) che si stava leggendo: le cose iniziano a sembrare sfuocate alla vista. Interessa tutti gli individui a partire dai 40-45 anni di età (aggravandosi fino ai 60 anni) quando, in via del tutto normale, il cristallino (che regola la messa a fuoco) perde la sua elasticità. Ovviamente non è sempre uguale, varia in base ai casi e, proprio per questo, anche i prezzi degli occhiali da vista per presbiopia sono molto diversi.

Presbiopia, prevenzione e correzione

Per quanto riguarda la presbiopia, purtroppo, non esiste un modo per impedire lo sviluppo di questo disturbo o tardarne la comparsa. Certo, la regola è sempre quella, per quanto possibile, di non sforzare eccessivamente gli occhi, di mantenerli in salute e di portare sempre occhiali o lenti a contatto, in caso di bisogno. La correzione invece è possibile, in due modi: innanzitutto portare gli occhiali, dopo aver eseguito una visita da un medico oculista, che indicherà la lente più giusta per il caso in questione. Non tutti necessitano di occhiali per presbiopia per tutto il giorno, ciò avviene solo nel caso in cui la presbiopia sia associata ad altri disturbi visivi, e in questo caso anche i prezzi degli occhiali da vista per presbiopia salirà. Nel caso in cui ci si trovasse in difficoltà nella semplice vista a distanza ravvicinata, si potrà optare per gli occhiali cosiddetti ""da lettura"", ai quali si ricorre appunto in una casistica più limitata, quando ci si deve concentrare su un oggetto molto vicino, come le righe di una pagina, o svolgere un lavoro minuzioso a breve distanza dagli occhi. Esiste anche la possibilità di intervenire chirurgicamente sul problema, ipotesi nettamente sconsigliata perché c’è comunque un alto rischio (come qualsiasi altro intervento) e poi, appunto, chi porta gli occhiali sempre è qualcuno già abituato a conviverci, chi non era già un utilizzatore di occhiali, li userà solo in determinati e ridotti momenti della giornata.

Quanto costano

I prezzi degli occhiali da vista per presbiopia sono molto vari e dipendono sicuramente dai casi diversi e dai tipi diversi di lenti che vengono prese in considerazione. Gli occhiali meno costosi sono quelli detti ""da vicino"" o con lenti monofocali, indicati quindi per il presbite e per la sola visione di oggetti ravvicinati. Utili anche per chi non ha altre condizioni patologiche oculari o disagi visivi. Il costo può partire dai €50, fino ad un massimo di 150€ di media; ovviamente il prezzo finale dipende dalla scelta della montatura: scegliendone una di un brand di lusso, il prezzo salirà notevolmente. Gli occhiali indicati per coloro che, oltre alla presbiopia, hanno anche altri difetti visivi, come il non riuscire a vedere a tutte le distanze (da lontano e da vicino), sono quelli con le lenti progressive. Questi permettono all’interessato di smettere di usare due tipi di occhiali diversi, uno per leggere da vicino o comunque guardare qualcosa da una distanza ravvicinata, ed uno per tutte le altre occasioni quotidiane, come fare una passeggiata, guidare o guardare la tv. Questi occhiali non costano mai meno di 400€, che è sicuramente un prezzo oneroso ma che, se consideriamo la comodità pratica e la sicurezza psicologica che danno, diventa un buon investimento ed a lungo termine.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Everest realizza montacarichi personalizzati per ogni esigenza industriale

Il mercato globale degli impianti elettromeccanici per il trasporto verticale, ovvero montacarichi ed ascensori, è in costante sviluppo e per il quinquennio 2017-2023 le proiezioni parlano di un +6,5% complessivo di tasso di crescita (CAGR) a livello globale.
La pubblicazione su cui è riportato il dato (dal titolo Elevators Market (Type - Smart Elevators and Conventional Elevators, Application - Commercial, Hotels, Retail, Residential, Transporta [...]

Continua a leggere

Matrici per presse piegatrici: chi le produce a Parma

Scopri l'ampio catalogo di Mora Costruzioni Meccaniche

In numerose aziende del settore meccanico e manifatturiero vengono attualmente impiegate le presse piegatrici, delle particolari tipologie di macchine utensili che – come dice il nome – schiacciano e piegano il materiale di partenza per mezzo di una pressione elevata.
Queste lavorazioni consistono, in pratica, in una deformazione controllata che ha come target la lamiera di metallo.
A tale materiale, che inizialmente è allo stato piano, per mezzo [...]

Continua a leggere

Scale mobili vs. ascensori: qual è l’impianto più efficiente?

In diversi contesti pubblici si possono incontrare simultaneamente due tipi di impianti destinati al trasporto verticale delle persone: gli ascensori da una parte, e le scale mobili dall’altra.
Ognuno può avere le sue preferenze personali nei confronti dell’uno o dell’altro impianto, ma a livello gestionale qual è il sistema di trasporto più efficiente per fare in modo che le persone possano arrivare comodamente dal punto A al punto B nel più bre [...]

Continua a leggere