Tempo libero > Hobbies

Rafting sul Tevere: dove e come

Se vi piacciono gli sport adrenalinici ma non volete allontanarvi da casa, abbiamo la soluzione. Avete mai pensato che fosse possibile fare rafting a Roma? Ve lo diciamo noi: è possibile!

Il Tevere


Raccontare in poche righe l’importanza che il fiume ha rivestito per Roma è impossibile. Se non ci fosse stato il Tevere, probabilmente non sarebbe mai nata Roma e sicuramente la Storia sarebbe stata diversa. La leggenda di Romolo e Remo nasce proprio qui, sulle bionde acque del fiume. Il termine “pontefice” ha origine grazie al Tevere: il primo ponte di Roma fu infatti costruito sulle sue sponde ed era di così vitale importanza per i romani che fu istituito un sacerdozio apposito: il pontifex, appunto. Il Tevere era una divinità, vista come padre e protettore di Roma.
Una leggenda vuole che il nome Tevere derivi dal re Tiberino Silvio che, secondo tradizione, annegò nelle sue acque.
Il fiume di Roma in realtà nasce a 405 km di distanza, in terra romagnola. La sua sorgente si trova infatti sul Monte Fumaiolo. Nel 1934 Mussolini fece erigere una colonna di travertino (il marmo di Roma), su cui svettano tre teste di lupo, protette da un’aquila che guarda verso Roma. La frase incisa sul monumento è eloquente: Qui nasce il fiume sacro ai destini di Roma.
Il fiume attraversa quattro regioni: Emilia-Romagna, Toscana, Umbria e Lazio. Il fiume ha sei affluenti principali (tra cui l’Aniene) e altri cinque subaffluenti. E’ il terzo fiume d’Italia per lunghezza e per volume di trasporto ed il secondo per ampiezza del bacino. Corre per più di 400 km fino a sfociare nel Mar Tirreno, sulla costa di Ostia. I suoi due bracci delimitano l’Isola Sacra, vicino a Fiumicino.

Il Tevere oggi


Oggi, il fiume ha perso molta della sua importanza. Utilizzato ancora, in parte, per i trasporti, è sceso in secondo piano, con la città che gli è cresciuta intorno, diventando un luogo di divertimento sotto alcuni aspetti. Ad esempio, è possibile organizzare una festa su un barcone sul Tevere, fare una passeggiata sulle sue sponde e, appunto, fare rafting. Tra le associazioni che organizzano escursioni sul fiume c’è ASD Roma Acquavventura; l’esperienza è divertente e affascinante. Vedere Roma dalle acque del suo biondo fiume è un’avventura indimenticabile.
L’escursione in rafting è organizzata anche nella riserva naturale di Farfa, a pochi chilometri da Roma.
L’associazione offre anche escursioni di canyoning, trekking, mountain bike, tutte con l’assistenza di guide professioniste e certificate.
Inoltre, sono disponibili corsi di Rescue 3 International, un metodo di soccorso fluviale e alluvionale riconosciuto in 14 Paesi del mondo: Canada, Stati Uniti, Nuova Zelanda, Nepal, Norvegia, Svezia, Messico, Giappone, Costa Rica, Australia, Svizzera, Zimbabwe, Inghilterra e Zaire. L’Italia si sta adeguando a queste linee guida.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Come scegliere il packaging dei cosmetici bio

Un buon packaging è fondamentale per la corretta conservazione dei cosmetici bio.

I cosmetici biologici sono un davvero un toccasana per la nostra pelle: efficaci, profumati e, soprattutto, naturali.
Ma per protegge la nostra salute, anche loro hanno bisogno di essere protetti.
Per questo è necessario scegliere un buon packaging.
  I modelli di flaconi e vasetti, però, sono davvero tanti: come si fa ad individuare quello davvero in grado di aiutarci a far durare più a lungo i nostri prodotti? La risposta è semplice: facendo at [...]

Continua a leggere

Collezionare le saponette degli hotel

Collezionare le saponette degli hotel non è inusuale, tutti almeno una volta ne abbiamo portata una a casa come souvenir.
Queste fanno parte dei kit di cortesia, che tanto piacciono e che costituiscono appunto i più famosi souvenir nel mondo.
Ma da portare a casa una saponetta e magari usarla dopo qualche tempo, a realizzare una vera e propria collezione di saponette hotel c'è differenza.
Ecco alcune informazioni su questo genere di collezionismo [...]

Continua a leggere

Felpe Uomo Firmate: Collezione Autunnale

L’abbinamento più semplice e casual è sicuramente quello del jeans e felpa; semplice, cool e mai fuori moda.

L’abbinamento più semplice e casual è sicuramente quello del jeans e felpa; semplice, cool e mai fuori moda.
La felpa infatti non ha età, non abbandona mai l’abbigliamento maschile ed uno dei motivi del suo successo sono riconducibili alla sua versatilità.
Specialmente le felpe uomo firmate sono un must per l’abbigliamento da uomo.
Come Abbinare la Felpa da uomo Abbinare la felpa non sembra una cosa chissà quanto difficile, basta scegliere un pai [...]

Continua a leggere