Salute e Benessere > Medicina

Ragadi anali? Ecco come eliminarle

Molte patologie sono in grado di incidere in maniera molto pesante sulla qualità della vita dei pazienti: una di queste è sicuramente rappresentata dalle ragadi anali, un fastidio molto diffuso e molto fastidioso che può avere grosse ripercussioni sulle attività quotidiane delle persone.
Il dolore localizzato che si prova quando si è affetti da questa patologia è decisamente intenso e coinvolge anche funzionalità gastrointestinali, ecco spiegato il motivo per cui le relazioni sociali e le proprie abitudini vengono messe in difficoltà dalla stipsi che normalmente è collegata questo tipo di problema. Andiamo quindi ad approfondire in quale modo possono essere affrontate queste ragadi anali.
Innanzitutto è importante capire che il primo intervento necessario è quello che bisogna attuare sulle proprie abitudini quotidiane rispetto all'igiene personale. È importante utilizzare prima di ogni evacuazione un lubrificante che aiuti il corpo compiere questo atto nel modo più naturale possibile.
Nel momento in cui bisogna evacuare non bisogna utilizzare troppa carta igienica e è opportuno lavarsi subito con acqua tiepida che aiuterà lo sfintere anale a non contrarsi maggiormente.
Salviette emollienti e impacchi di soluzione fisiologica daranno certamente sollievo a chi soffre di questa patologia: la cute va mantenuta sempre asciutta ed è opportuno non utilizzare tessuti sintetici per la biancheria intima.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Igiene orale quotidiana

La effettui correttamente?

Spesso i pazienti credono erroneamente di adoperare una buona igiene orale per il semplice motivo di lavare i denti più volte al giorno.
Questa è certamente una buona pratica, ma è necessario effettuare una pulizia approfondita e accurata per far si che questa possa essere veramente efficace ed impedire a tartaro e batteri di proliferare, garantendo così quell’igiene a lungo desiderata.
Alla base di una pulizia dei denti errata o non sufficiente [...]

Continua a leggere

Lenti per la luce blu

La luce blu, emessa naturalmente dal sole ed artificialmente da una lunga serie di dispositivi elettronici, può essere particolarmente nociva per la salute degli occhi.
Ad essere in pericolo sono soprattutto coloro che trascorrono molto tempo con i dispositivi elettronici di ultima generazione.
  La luce blu: fa male agli occhi ed all'organismo? La luce blu, come confermato da recenti studi clinici, può provocare seri danni oculari.
Ad essere mag [...]

Continua a leggere

Mal di testa nei bambini per affaticamento degli occhi

Gli occhi dei bambini sono molto delicati e non sempre i piccoli sono in grado di esprimere la loro sintomatologia.
A tal proposito è importante conoscere le cause di mal di testa nei bambini.
Come riconoscere l'affaticamento visivo nei bambini Può capitare che i bambini non vedano bene, ma che allo stesso tempo non siano in grado di esprimere tale difficoltà.
Diventa quindi complesso comprendere le cause di mal di testa nei bambini e alcuni dist [...]

Continua a leggere