Edilizia e Costruzioni

Realizzare case in Xlam

Tutti i vantaggi di questo innovativo materiale a base di legno

Quando si pensa alle case in legno, magari vengono in mente le abitazioni che si possono vedere nei film western, costruite con tronchi a vista. Quest’idea un po’ romantica e che richiama ai bei tempi andati tuttavia è quanto di più lontano possa esistere rispetto alle soluzioni costruttive moderne realizzate col legno.


Innanzitutto, per la loro messa in opera non si utilizzano tavole o tronchi, bensì dei pannelli in laminato composti da diversi strati sovrapposti, che presentano diversi benefici il cui mix non ha eguali in altri materiali da costruzione: tra i migliori in circolazione troviamo i pannelli “Xlam”.


A seconda dello spessore di questi pannelli è possibile ottenere proprietà maggiori di insonorizzazione rispetto ai rumori molesti provenienti dall’esterno, ma soprattutto una migliore capacità di isolamento termico, particolarmente apprezzata nei climi rigidi come possono essere, nel nostro paese, quelli montani o dell’Italia settentrionale.


Grazie alla loro modularità, i pannelli Xlam possono essere conformati e dimensionati a piacimento, fino alla realizzazione di parti di abitazioni prefabbricate (es. porzioni di tetto o intere pareti) per cui non si dovrà fare altro che trasportarle in loco e assemblarle con le altre.


I pannelli Xlam, essendo asciutti, non portano alcuna umidità all’interno della struttura, come invece accade quando vengono realizzate abitazioni in cui c’è del cemento che si deve asciugare.


Qualcuno potrebbe pensare che il legno sia un materiale pericoloso dal punto di vista degli incendi, ma per mezzo di opportuni trattamenti è possibile renderlo ignifugo e altamente resistente nei confronti del calore; inoltre, esistono trattamenti che permettono di proteggerlo efficacemente dalle minacce biologiche, rendendolo quindi un materiale estremamente durevole e affidabile nel tempo.


I pannelli in Xlam permettono di costruire case realmente ecologiche non solo grazie ai minori consumi energetici, ma anche perché il legno di cui sono fatti “intrappola” la CO2 ed è allo stesso tempo un materiale sostenibile e rinnovabile.

 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Sostituzione caldaia

A chi rivolgersi

Quanto costa la manutenzione ordinaria della caldaia? Se ti stai chiedendo quali sono i Costi Idraulico Roma e stai cercando un Idraulico Economico Roma o un Idraulico Roma Pronto Intervento, allora devi sapere che il costo della manutenzione ordinaria della caldaia va dai 60 agli 80 euro.
Il prezzo sale oltre i 100€ se, invece, si vogliono verificare le emissioni.
Tuttavia, l’Assistenza Caldaie Roma comprende altre spese a cui pensare dopo aver [...]

Continua a leggere

Cos’è un edificio a energia quasi zero?

Un edificio NZEB (Nearly Zero Energy Building) è un edificio che consuma pochissima energia. Le qualità di un edificio simile sono numerose, sia per i suoi abitanti che per l’ambiente: vediamone alcun

Nearly Zero Energy Building, ovvero edificio a energia quasi zero: così viene definita una costruzione che consuma pochissima energia per il riscaldamento, il raffrescamento, la produzione di acqua calda sanitaria, la ventilazione e l’illuminazione.
Non un’utopia, ma una realtà che interessa sempre più città in Italia e in Europa.
Il Parlamento Europeo ha introdotto una direttiva, la 31/2010/CE, che definisce le caratteristiche degli edifici NZEB [...]

Continua a leggere

Impianto elettrico: quali sono gli elementi principali

Qualunque immobile per poter essere abitato deve disporre di un impianto elettrico a norma composto da tutta una serie di elementi, più o meno complessi e articolati.
Questo spiega come mai l'installazione di un impianto elettrico richiede massima competenza e un elevato grado di esperienza, come quello di un servizio di riparazioni elettriche.
Elementi principali di un impianto elettrico: quali sono? La composizione di impianto elettrico che ass [...]

Continua a leggere