Servizi

Resolfin | Rivendita Bandiere

LA BANDIERA E L’ORGOGLIO DELL’APPARTENENZA

La bandiera è il simbolo dell’orgoglio dell’appartenenza, il richiamo a valori dell’animo umano e alla conquista di nuovi orizzonti.

Basta pensare alle sei bandiere a stelle e strisce che svettano fiere sul suolo lunare dal 20 Luglio 1969.

La bandiera americana, come si disse quel giorno memorabile, simboleggia una conquista, non solo per gli Stati Uniti d’America, ma per l’intera umanità.

Nel caso di specie infatti la bandiera è l’emblema del progresso scientifico, del coraggio nonché della sete di conoscenza e di scoperta del genere umano.

Allo stesso modo, vedere sventolare alto  il tricolore italiano ed ascoltare il suono del vento che batte sul suo telo, suscita un moto di orgoglio in chiunque si riconosca in quei valori di speranza, fede ed amore.

Il Tricolore italiano è nato  nel 1794, su iniziativa di due studenti bolognesi:

Giovan Battista De Rolandis e Luigi Zamboni, che lo usarono come coccarda, appuntata sugli abiti, durante una sommossa  contro il dispotico potere Pontificio.

I giovani rivoluzionari presero a modello il famoso tricolore francese, blu, bianco e rosso sostituendo il verde all’azzurro.

Due anni più tardi e precisamente il 18 maggio 1796, i colori della coccarda furono riconosciuti da Napoleone Bonaparte, a Milano, dove il Generale consegnò alle autorità reggenti una bandiera a strisce verticali: verde, bianca e rossa.


Comunque, al di là del valore emblematico che unisce una nazione sotto un unico vessillo, la bandiera ha un inestimabile forza simbolica, in grado di avvicinare emotivamente una moltitudine di persone che condivide gli stessi principi.

Questo accade ad esempio per le tifoserie delle squadre sportive, per i partiti politici, per le sigle sindacali, le categorie professionali ecc.

Oggi le bandiere incarnano pure l’orgoglio di un marchio e sono perciò un ottimo mezzo per promuovere un brand.

Infatti è possibile stampare e personalizzare le bandiere a piacimento, scegliere le forme e le dimensioni delle stesse  nonché la lunghezza dell’asta portante.

La bandiera è, così, in grado di catturare l’attenzione di grandi e bambini, attratti dal suo fiero modo di sventolare e dal fascino dei colori e dei richiami simbolici, in essa contenuti.

Così ad esempio le bandiere a vela che si possono vedere esposte nelle fiere o nei centri commerciali oltre a segnalare la presenza di un negozio, rimangono immediatamente impresse nella memoria.

Rappresentano, così, un richiamo semplice ed efficace e sono visibili pure da lunga distanza.

Inoltre a differenza dei cartelloni pubblicitari che occupano spazi rilevanti, le bandiere a vela s’innalzano verticalmente, inneggiando imperiose.

Un altro vantaggio delle bandiere risiede nella leggerezza che aiuta il trasporto nonché rende estremamente facile il montaggio e smontaggio.

La bandiera ha lo straordinario potere di stampare nell’ inconscio, il nome del marchio che s’intende pubblicizzare, senza dover ricorrere necessariamente a dispendiose campagne promozionali sui vari media.

Ed in ogni caso con una spesa esigua si diviene  proprietari di un simbolo che è possibile tradurre ovunque e renderlo sempre visibile ai potenziali acquirenti di un prodotto.

 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Contenuti Social

Creazione contenuti per social media

Creare contenuti per i social sembra semplici ed i nostri smartphone sono mezzi fantastici per crearli.
Vero, ma altrettanto vero che in questo caso stiamo parlando di contenuti amatoriali che, sicuramente, non si adattano alle realtà aziendali o di prestigiosi brand.
Da questo presupposto nasce negli studi fotografici di Spazio4 un progetto dedicato alla creazione di contenuti visivi e testuali adatti ai differenti social, allo scopo di dare un [...]

Continua a leggere

30 anni di indagini: Agenzia Investigativa Argo dalla capitale al cuore del capoluogo lombardo

Agenzia Investigativa Argo dalla capitale al cuore del capoluogo lombardo

Parlando di investigatori privati è difficile non pensare subito ad un uomo con l'impermeabile e la pipa, che spinto dal suo infallibile fiuto, a passo svelto lascia il 221B di Baker Street, alla ricerca di nuovi indizi a sostegno della sua ultima intuizione o ad un elegante agente 007 con la licenza di uccidere.
L'investigatore privato nell'immaginario collettivo infatti, è da sempre una professione che appartiene al mondo della letteratura e de [...]

Continua a leggere

Trasporto merci pericolose: tutto quello che c’è da sapere

Non tutte le merci con cui entriamo a contatto ogni giorno sono uguali.
Alcune vengono definite “pericolose” proprio in virtù del rischio che corrono operatori, trasportatori e destinatari nel maneggiarle in maniera scorretta.
Ecco perché a livello internazionale si è deciso di introdurre alcune regole in materiale di imballaggi ed etichette che permettono di distinguere le merci pericolose dalle altre.
  Quali sono le merci pericolose? Tra le me [...]

Continua a leggere