Casa

Responsabile d'impianto, obblighi e bollino blu

In tema di sicurezza ed eco sostenibilità degli impianti di riscaldamento, la legge affida al responsabile d'impianto una serie di obblighi e scadenze da rispettare, compresa quella di rinnovare periodicamente il bollino blu. Vediamo allora assieme chi è e cosa fa questa figura e, soprattutto, perché è così importante.

 

Chi è il responsabile d'impianto

 

Il responsabile d'impianto è colui che davanti alla legge si fa carico di tutte le incombenze relative alla manutenzione e bontà degli impianti di riscaldamento. Come si decide che debba essere il responsabile d'impianto? Le norme sono molto chiare in merito:

 

  • chi vive in condominio con riscaldamento centralizzato, avrà un responsabile d'impianto nominato con mandato a termine dall'assemblea. Tale figura, solitamente, può coincidere con l'amministratore condominiale, ma non è una regola
  • coloro che vivono in condominio, ma possiedono un impianto di riscaldamento autonomo, dovranno provvedere da sé all'impianto. Ovvero, il responsabile, per legge, è colui che detiene il possesso legale dell'immobile o, nel caso di locazione, colui che vi risiede stabilmente a qualunque titolo, anche gratuito
  • chi vive in una casa indipendente o semi indipendente, dovrà provvedere da sé all'impianto, in quanto il responsabile si identifica con la figura del proprietario legale dell'immobile o, nel caso di locazione, colui che vi risiede stabilmente a qualunque titolo, anche gratuito

 

Gli obblighi del responsabile d'impianto

 

Parliamo ora degli obblighi del responsabile d'impianto, oneri davvero importanti, nonché fondamentali per garantire efficienza e soprattutto sicurezza per sé e per gli altri. La legge prevede che tale figura debba:

 

  • far installare la caldaia da un tecnico autorizzato, così come prevede l'art.3 del DM 37/2008
  • ottenere il rilascio del bollino blu per la caldaie alla prima accensione
  • custodire il libretto di impianto e, nel caso di smarrimento, provvedere alla richiesta della nuova documentazione
  • custodire il certificato di conformità e, nel caso di smarrimento, provvedere alla richiesta della nuova documentazione
  • occuparsi dei controlli periodici della caldaia (manutenzione ordinaria annuale)
  • occuparsi delle lavorazioni straordinarie all'impianto in maniera tempestiva
  • nel caso di condominio, occuparsi della ricerca dei preventivi e di presentarli in assemblea. Stesso discorso per ciò che concerne la presentazione delle fatture per ogni lavoro compiuto sull'impianto
  • mettere in calendario il rinnovo del bollino blu e dunque dell'analisi obbligatoria dei fumi
  • inviare la documentazione di avvenuta manutenzione alla società ispettrice, nonché la copia delle fatture o del pagamento del bollettino per il bollino energetico

 

Roma Capitale: come muoversi in assenza della società ispettrice

 

Se vivi nella Capitale e sei il responsabile d'impianto, è molto importante precisare che al situazione del rilascio e rinnovo del bollino blu per le caldaie a Roma è in sospeso. Tale situazione si è venuta a creare nel 2015 a seguito della scadenza del mandato della società ispettrice ATI Con.Te.: ad oggi, non è stata indetta nessuna gara d'appalto volta a sancire una nuova nomina.

 

Cosa provoca tale situazione? Oltre alla sospensione del rilascio fisico del bollino blu per le caldaie a Roma, ciò comporta anche l'assenza di controlli a campione sugli utenti per verificare la regolarità degli impianti, nonché l'emissione delle multe in caso di difformità. Attenzione, però: nonostante la situazione, i responsabili di impianto sono tenuti a rispettare le scadenze, proseguendo con la revisione degli impianti obbligatoria, nonché custodendo la documentazione relativa. 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Allart Center

L'innovazione di porte e finestre a casa vostra

Una cosa alla quale le persone tengono per la loro casa, più che ad ogni altra, è la luce: un'abitazione arieggiata e luminosa è quello che tutti desiderano.
Ma perché ci sia luce è necessario incassare dove si può porte e finestre, cosicché l'ambiente risulti più spazioso di quanto non sia realmente.  C'è chi desidera finestre grandi, finestre piccole, molte finestre o una enorme porta finestra scorrevole al posto di una parete.
In pratica, si p [...]

Continua a leggere

Esenzione canone RAI anziani, come fare

Il canone RAI può essere una spesa onerosa per molti anziani, per questo è stata prevista dallo Stato una speciale esenzione per gli anziani over 75 in possesso di particolari requisiti di età e reddito.
Vediamo assieme quali sono le indicazioni rilasciate sul sito dell'Agenzia delle Entrate.
  Requisiti per avere l'esenzione del canone Chi ha diritto all'esenzione del canone RAI? Sappiamo bene che quando si tratta di tasse da pagare, il nostro s [...]

Continua a leggere

Inaugurare casa nuova: i migliori consigli per una festa memorabile!

La festa di inaugurazione della casa nuova, nata negli Stati Uniti, sta diventando un must anche da noi.
Se è arrivato il tuo momento e hai finito di sistemare scatoloni e mobili inizia a pensare all’organizzazione di questo evento che ti farà piacere rievocare negli anni.
Anche se l’appartamento non è ancora del tutto completato è comunque arrivata l’ora di farlo vedere ai tuoi amici.
Con l’occasione della festa, tra l'altro, puoi coinvolgere an [...]

Continua a leggere