Cucina > Cibi

Ricette per bambini

Ricette per far mangiare ai piccoli le verdure

Si sa, i bambini sono incontentabili quando si parla di mangiare e la parola “sano” sembra non esistere nel loro vocabolario. È per questo che abbiamo pensato a due ricette per bambini ideali per far venire voglia anche ai piccini più ostinati di mangiare qualche verdura ogni tanto (magari a loro insaputa)!

- Questi hamburger vegani accontenteranno sia i genitori che i bambini, i quali inizieranno ad apprezzare il sapore delle verdure che prenderà la forma di uno dei cibi più amati dai più piccoli. Facciamo bollire dell’acqua e, successivamente, facciamo cuocere 500 g di patate per una mezzoretta, mentre cuciniamo una carota e mezzo broccolo a vapore per massimo 10 minuti. Dopo aver cotto le patate, peliamole e schiacciamole, aggiungendo in una ciotola 50 g di mais e le verdure che abbiamo fatto cuocere in precedenza. Aggiungere al composto un po’ di sale e formaggio e mescolare per renderlo omogeneo. Dare la forma voluta con un coppapasta e far cuocere i burger vegetariani in padella a fuoco medio per meno di 10 minuti per lato. Possono essere serviti su un piatto o usati per creare un panino, che apparirà agli occhi dei vostri figli molto più invitante!

- I broccoli sono, da sempre, il piatto più odiato dai più piccoli, che, purtroppo, finiscono col perdersi tutte le loro proprietà. Nelle nostre ricette per bambini, abbiamo trovato un modo per renderli più accattivanti ai loro occhi, oltre a quelli dei genitori, alleggerendo i pranzi e le cene in famiglia con un po’ d’allegria unita a un’alimentazione sana. Iniziamo col cuocere i broccoli nell’acqua, unendo, nel frattempo, 130 g di farina a 1 cucchiaio di lievito, un pizzico di sale, 3 uova, 80 ml di latte e 80 ml di olio di semi. Tagliamo 100 g di provola a cubetti e, una volta che i broccoli saranno pronti, uniamoli al composto amalgamando il tutto. Il segreto per rendere gli ingredienti più appetibili è servirsi di stampini a forma di cuore o di stella, infornando a 180° per 25 minuti e servendoli ai nostri bambini in dei piatti colorati. Se ti è piaciuta questa ricetta, scopri tutte le altre a tua disposizione su www.cucinare.it!


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Il rito del brunch

Il brunch è una moda sempre più presente nella cultura italiana, già a partire da qualche anno.

E’ un rito riservato al week-end, quando lontani dalle preoccupazioni della settimana lavorativa, ci si concedono ritmi più rilassati alzandosi più tardi e consumando un pasto unico a mattinata inoltrata che sazia fino alla cena.
  Le origini e la diffusione del nuovo pasto Il termine brunch è un neologismo che deriva dalla fusione delle parole inglesi breakfast e lunch, ovvero colazione e pranzo.
Le radici concettuali del termine risalgono alla [...]

Continua a leggere

Un viaggio fra i sapori della Sardegna

La Sardegna è un’isola ricca di storia e cultura.

Chi ha avuto la fortuna di conoscere questa terra spettacolare ricca di paesaggi mozzafiato, sa anche che la Sardegna offre una quantità di piatti e bevande eccellenti.
Andiamo a scoprire alcuni dei cibi più gustosi e rinomati della tradizione sarda: La fregola, che in sardo vuol dire mollica di pane, è una pasta secca a forma di palline.
Si può condire in molti modi, ma sicuramente la ricetta migliore è quella con le telline e lo zafferano che s [...]

Continua a leggere

Spaghetti cacio e pepe

Origini ed evoluzione di una ricetta senza tempo

La nascita della ricetta degli spaghetti cacio e pepe affonda nella tradizione contadina e pastorale della campagna romana, quando i pastori impegnati nella transumanza usavano portarsi dietro dei semplici ingredienti a lunga conservazione e fonte di energia per ristorarsi e riscaldarsi dopo una lunga giornata di cammino con il bestiame.
Assieme a carbonara, gricia e amatriciana costituisce i primi piatti tipici della gastronomia romana, passando [...]

Continua a leggere