Ambiente e Natura

Riciclaggio dei rifiuti: come differenziare gli scarti

Guida pratica al riciclaggio dei rifiuti per comprendere una volta per tutte come differenziare gli scarti organici, secchi e le altre tipologie.

L’efficienza del sistema di smaltimento rifiuti a Lecce come a Bolzano è diventata una priorità per tutte le amministrazioni locali, oltre che essere una risorsa fondamentale per la gestione delle risorse ambientali e per la tutela dell’ecosistema. La raccolta differenziata non può più essere considerata una soluzione utile quanto, piuttosto, una vera e propria esigenza e, per tale ragione, risulta fondamentale educare il cittadino a una corretta gestione degli scarti domestici. Ecco una guida pratica.

Rifiuti organici

La Frazione Organica del Rifiuto Solido Urbano (FORSU), più semplicemente definita ‘umido’, comprende tutti i residui di cibo e di scarti alimentari. Tra i rifiuti organici sono inseriti anche gli scarti di carte non stampate e di plastiche compostabili unti di cibo, le cialde del caffè e gli alimenti avariati o scaduti privi di imballaggio.

Rifiuti secchi non riciclabili

Il Rifiuto Secco non Riciclabile include tutti gli scarti domestici e industriali che non possono essere in alcun modo riciclati e, in quanto tali, sono destinati alle discariche o agli inceneritori.I rifiuti secchi comprendono ogni genere di materiale di scarto non riciclabile ma, allo stesso tempo, non considerabili rifiuti speciali o pericolosi.

Plastica

Nella plastica vanno smaltiti imballaggi, flaconi e contenitori in plastica ma non gli oggetti in plastica generici. Tra gli imballaggi sono considerati anche i piatti e i bicchieri, a condizione che non siano unti da residui alimentari o di altra tipologia. Spesso, gli oggetti in plastica riciclabili presentano l’apposito simbolo (tre frecce verdi a formare un triangolo) e la sigla che chiarifica la tipologia di polimero che compone l’oggetto (PE, PP, PVC, PET, PS).

Carta

Dai materiali riciclabili come carta sono esclusi tutti i rifiuti cartacei non cellulosici, i contenitori classificati come pericolosi, le carte sintetiche, le carte termiche (come quella degli scontrini) e tutte le tipologie di carta speciale, riconoscibili per via di una superficie particolarmente liscia (come ad esempio la carta carbone).

Vetro

Nel vetro sono riciclabili tutti gli involucri e le bottiglie, che devono però essere lavati prima di venire cestinati. Sono esclusi gli oggetti in ceramica, terracotta, porcellana e pyrex, specchi e lampadine.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

L’Escursionista

Sentieri di montagna

L’Escursionista è una libreria che dal 1996 offre agli appassionati della montagna il meglio della produzione editoriale del settore.
Gli utenti non hanno che l’imbarazzo della scelta tra volumi specifici per chi ama l’alpinismo, il trekking, la speleologia, l’escursionismo, il cicloturismo, il torrentismo nonché manuali, carte topografiche e dvd, per citarne alcuni.
È possibile navigare tra le diverse macro aree presenti sul sito www.escursionis [...]

Continua a leggere

Rifiuti Speciali, cosa sono

L'avanzare del progresso e dell'industria ha portato innumerevoli vantaggi da diversi punti di vista, tuttavia ha portato anche alla creazione di rifiuti di ogni tipo, tra cui anche alcuni pericolosi per la stessa salute umana.
E' solo negli ultimi decenni, comunque, che autorità ed aziende hanno cercato di controllarne la produzione e un corretto stoccaggio di questi, anche grazie a società specializzate nello smaltimento rifiuti speciali a Roma [...]

Continua a leggere

Rifiuti, quelli più difficili da smaltire

Da alcuni decenni a questa parte, fortunatamente, il problema dei rifiuti e del loro corretto smaltimento è divenuto una delle priorità delle amministrazioni centrali e soprattutto locali.
Queste si stanno sempre più impegnando, assieme a diverse società che offrono consulenza rifiuti a Roma o in altre località, come la Nova Ecologica nella Capitale, nel favorire la raccolta differenziata e il riciclo della maggiore quantità possibile di material [...]

Continua a leggere