Servizi

Rifiuti: classificazioni e smaltimento

Ognuno di noi ogni giorno produce una significativa quantità di rifiuti, ma non tutti sanno che esistono differenti classificazioni e che il loro smaltimento è regolato da normative ben definite.

Rifiuti: una prima classificazione

Prima di scendere nel dettaglio delle classificazioni di ogni singola tipologia di rifiuto, è invece bene ricordare che con tale termine si è soliti riferirsi a sostanze od oggetti di cui vogliamo disfarci. A questo proposito, è utile ricordare che il Ministero dell’Ambiente distingue ii rifiuti in due categorie principali:

 

  • Rifiuti urbani
  • Rifiuti speciali

 

All’interno della definizione di “rifiuti urbani” possiamo far rientrare tutti quei rifiuti che vengono prodotti all’interno delle abitazioni private, che vengono accumulati nei cestini e nei bidoni pubblici lungo le strade e gli stralci vegetali prodotti in seguito alla pulizia di parchi e giardini pubblici. Diverso è invece il caso dei rifiuti speciali, cioè di quegli scarti prodotti da attività commerciali o industriali e i rifiuti prodotti dalle attività sanitarie.  

 

Per aiutarci nella distinzione è utile fare riferimento alla sigla C.E.R (Codice Europeo Rifiuti). Composta da sei cifre, è lo strumento principale di classificazione dei rifiuti.

 

Pericolosi e non pericolosi: come comportarsi

Non è tutto qui. Oltre a una prima classificazione tra urbani e speciali, infatti, si può scendere ancora più nel dettaglio e distinguere i rifiuti tra pericolosi e non pericolosi. I primi sono considerati innocui per la nostra salute perché non contengono al loro interno materiali nocivi. I secondi, invece, sono tutti quegli scarti la cui composizione prevedere la presenza di componenti nocive e altamente pericolose per l’uomo e per l’ambiente.

Per convenzione, sono da considerarsi pericolosi i rifiuti che presentano una o più caratteristiche elencate nel Regolamento UE 1357/2014 e che sono identificati con il simbolo (*) successivo al codice C.E.R.

 


Fertrans è un’azienda specializzata nel trasporto rifiuti a Piacenza. Da sempre l’azienda mette al servizio dei propri clienti esperienza e professionalità, ecco perché rivolgersi a Fertans significa scegliere competenza e affidabilità.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Tapparelle di casa che non funzionano

L'importanza di un servizio di pronto intervento 24H

Le tapparelle di casa, quando vengono azionate, sono soggette ad una forza meccanica in grado di usurare nel tempo ingranaggi e componenti.
Non è raro infatti riscontrare problemi al rullo che rendono difficoltoso il riuscire ad aprirle o chiuderle, nonché casi in cui si verifica la rottura di un componente nonché la classica tapparella che esce fuori dai binari.
Sono solitamente questi i problemi che interessano le tapparelle di casa, e provvede [...]

Continua a leggere

Tendenze Unghie 2020

I colori più richiesti dell'estate

Le unghie, per quest'estate 2020, si vestono di tonalità vitaminiche e super glossi.
E per le sophisticated addict?  Niente paura! Nude look e natural ombrè sapranno soddisfare anche le vostre richieste.
  Forever rouge  Già usato dalle regine dell'antico Egitto, il rosso è stato e resta tutt'ora un colore iconico.
Lo smalto rosso è sexy e raffinato e riesce a valorizzare anche gli outfit più sobri.  Dall'arancio al bordeaux, passando per il cora [...]

Continua a leggere

TessitoreRicevimenti.it organizza a Roma i matrimoni "a tema"

Villa ricevimenti Roma: TessitoreRicevimenti.it azienda leader dei ricevimenti di matrimonio a Roma presenta le novità 2020 per un matrimonio "a tema".

Grandi novità 2020 per le coppie che vogliono convolare a nozze, frutto dell'esperienza e della creatività di Tessitore Ricevimenti, azienda leader a Roma dell'organizzazione di matrimoni guidata dal titolare Giuseppe Tessitore.
Un giorno da ricordare merita una scelta della location ottimale, punto di forza della splendida Villa Marta, scelta da Tessitore Ricevimenti per offrire le sue originali soluzioni di matrimonio a tema, in zona Infernetto [...]

Continua a leggere