Ambiente e Natura

Rifiuti tossici: come gestirli

Molto spesso sentiamo parlare dei problemi che un mancato smaltimento o riciclaggio dei rifiuti, comporta soprattutto nelle grandi città come Roma. Questo avviene soprattutto se si tratta di una particolare categoria di rifiuti: i rifiuti tossici. Questa categoria di rifiuti, può essere molto pericolosa in quanto sono velenosi e possono causare molti danni, come la morte, lesioni o dei difetti nativi nelle persone che vengono a contatto con i rifiuti tossici.


La facilità di dispersione e di contaminazione, fa sì che questo pericolo diventi sempre più concreto, soprattutto per gli animali, la vegetazione e l’ambiente. Proprio quest’ultimo è ciò che viene colpito di più da questo pericolo, in quanto i rifiuti tossici possono causare fenomeni di inquinamento atmosferico, idrico e altro ancora.
Oggi, andremo a vedere come le agenzie che si occupano dello smaltimento, riciclo e recupero dei rifiuti Roma, gestiscono i rifiuti tossici, impedendone lo spargimento e l’inquinamento ambientale.

Quali sono i materiali e da dove provengono

Sono moltissimi i materiali che possono rilasciare sostanze tossiche inquinanti. La maggior parte di questi materiali, proviene dagli scarti di fabbriche o comunque dal settore industriale o dal settore commerciale. Ovviamente esistono delle eccezioni, ad esempio possono essere trovati anche da scarti domestici, militari, medici, agricoli o anche dall’industria leggera.
Ad esempio i materiali da cui si ricavano rifiuti tossici più comuni sono:
• Amianto
• Cloro
• Diossina
• Piombo
• Cadmio
• Arsenico
• Mercurio
Gli ambientalisti o comunque delle organizzazioni, aziende o anche imprese che hanno a cuore la difesa dell’ambiente, molto spesso hanno attirato l’attenzione dei media su questa problematica inadeguata gestione dei rifiuti tossici, la quale può portare a catastrofici conseguenze. Andiamo a vedere come vengono smaltiti.

Lo smaltimento

Questi grandi carichi di rifiuti tossici, viene raccolto presso le discariche in cui vengono gettati e vengono trasportati all’interno di strutture o impianti particolari, adatti proprio allo smaltimento di questo genere di rifiuti. All’interno di questi impianti di smaltimento, i rifiuti subiscono dei trattamenti chimici per rimuovere ogni sorta di sostanza tossica presente, per poi essere trattati per un adeguato smaltimento.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Animaletti di piccola taglia per piccoli appartamenti

Una delle classiche strenne di Natale: il dono di un animale domestico per i propri i figli.
In una vasta serie di offerte animali, quali sono i migliori animali da compagnia domestica?   Un animaletto domestico è sempre un regalo gradito, per grandi e bambini Regalare ai propri figli un animale da compagnia da tenere in casa, è uno dei classici doni/strenna delle festa natalizie, o della celebrazione del compleanno.
Tra le tante possibilità, esc [...]

Continua a leggere

Il giusto materiale per le cucce

In questo articolo parleremo del giusto materiale per le cucce e scopriremo perché il legno è quello migliore.
  Quali tipi di cucce esistono in commercio La cuccia è un elemento fondamentale per i nostri amici a quattro zampe ed è importante scegliere quella giusta non solo in base alla taglia del nostro pet, ma anche in base al materiale di cui è costituita.
Il mercato offre una vasta scelta, ma le cucce più diffuse sono in plastica, legno o me [...]

Continua a leggere

Utilizzare la carta riciclata in ufficio per salvaguardare l'ambiente

Ogni giorno, con piccoli gesti, possiamo restituire qualcosa al pianeta.
Possiamo limitare i danni ambientali e limitare le ripercussioni su noi stessi.
Pe resempio diminuendo la deforestazione e l'inquinamento prodotto dalle cartiere.
Come farlo? Usando la carta riciclata e magari anche in ufficio.
  Cos'è la deforestazione? La deforestazione, o disboscamento, è la distruzione di foreste in molte zone del mondo.
Questa attività viene svolta dall [...]

Continua a leggere