Scienza e Tecnologie

Rigenerare i toner HP

 

Se l'inchiostro del vostro toner HP è finito, non dovete necessariamente acquistarne uno nuovo. Lo potete anche rigenerare, in maniera semplice e soprattutto economica. Ecco alcune linee guida per avere un perfetto toner rigenerato HP, sia per le stampanti tradizionali che per quelle laser.

Rigenerare toner con tappo esterno


 
I toner con il tappo esterno sono senza dubbio quelli più diffusi. La prima cosa da fare per procedere alla rigenerazione della cartuccia, è quella di smontare il toner che contiene l'inchiostro. Il procedimento è semplice e simile per la maggior parte dei modelli di stampante in commercio. Posizionate la cartuccia con la protezione rivolta verso l'alto e rimuovete il tappo in plastica che fissa il rullo, svitando le due viti presenti. Svuotate l'eventuale inchiostro residuo su di un panno assorbente, facendo attenzione a non sporcarvi. A questo punto non vi resta che versare il nuovo inchiostro all'interno del serbatoio e richiudere il tappo con le viti. In pochi minuti ecco pronto il vostro toner rigenerato HP.


Rigenerare toner senza tappo 

 
La procedura, nel caso in cui il toner della vostra stampante non abbia un tappo esterno, è un pochino più complessa ed occorrono pazienza e precisione. In questi casi, dopo aver rimosso le viti che si trovano sotto all'adesivo di sicurezza ed estratto la borchia (procedimento simile al precedente illustrato), dovrete realizzare un foro di piccole dimensioni, per inserire l'inchiostro. Per praticare il foro potete utilizzare sia un punteruolo che uno strumento a caldo, che non lasci residui al'interno del toner. A questo punto, per avere il vostro toner rigenerato HP, non vi resta che richiudere il foro con un nastro adesivo resistente (come quello americano ad esempio) ed inserire l'inchiostro, sempre dopo aver eliminato accuratamente i residui presenti.

 

Rigenerare toner nelle stampanti laser

 

E' possibile realizzare un toner rigenerato HP anche nelle stampanti laser. In questo caso la vostra stampante avrà non la classica cartuccia, ma una specie di tubo dotato di uno sportellino, facilmente apribile. Girate il tubo per fare fuoriuscire l'inchiostro residuo, inserite il nuovo prodotto e richiudete il tutto con cura. 

 

Fate attenzione alle polveri

 

Le polveri dei toner sono particolarmente tossiche, pertanto fate attenzione a non inalarle e ovviamente, a non ingerirle mentre lavorate. Lo stesso dicasi per l'inchiostro che utilizzerete per il vostro toner rigenerato HP: le perdite di polvere sono piuttosto frequenti ma difficili da individuare. Per evitare di venirne a contatto e macchiarvi, vi basterà indossare un paio di guanti usa e getta, avendo cura di non sporcare i vestititi e la stampante stessa. Infine, ricordate di smaltire correttamente nelle apposite isole ecologiche, i toner e le cartucce che non si possono rigenerare. Non vanno assolutamente buttati nella spazzatura!


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Trattamento antiattrito: chi se ne occupa a Parma?

Anche se spesso non vi prestiamo attenzione, l’attrito è una componente indissolubile della nostra vita quotidiana.
È proprio grazie ad esso, infatti, che possiamo afferrare degli oggetti, viaggiare in auto, camminare per strada e compiere una moltitudine di altre azioni.
Poiché ci permette di fare tutto ciò, l’attrito è senz’altro da considerarsi una cosa positiva, ma naturalmente esiste anche la possibilità che esso abbia una connotazione ben p [...]

Continua a leggere

Citometria a flusso

La soluzione per una efficace analisi del latte

Nonostante la leggera flessione registrata negli ultimi 2 anni, il latte rimane un alimento imprescindibile per gli italiani.
Assunto sin dall’infanzia, esso è in grado di favorire la formazione di ossa e denti e la coagulazione del sangue, ma è anche un importante veicolo per l’assunzione di vitamine particolarmente benefiche per il nostro organismo quali la vitamina D ed alcune vitamine del gruppo A e B.
Assumiamo queste importanti sostanze sia [...]

Continua a leggere

Everest realizza montacarichi personalizzati per ogni esigenza industriale

Il mercato globale degli impianti elettromeccanici per il trasporto verticale, ovvero montacarichi ed ascensori, è in costante sviluppo e per il quinquennio 2017-2023 le proiezioni parlano di un +6,5% complessivo di tasso di crescita (CAGR) a livello globale.
La pubblicazione su cui è riportato il dato (dal titolo Elevators Market (Type - Smart Elevators and Conventional Elevators, Application - Commercial, Hotels, Retail, Residential, Transporta [...]

Continua a leggere