Scienza e Tecnologie

Rigenerare i toner HP

 

Se l'inchiostro del vostro toner HP è finito, non dovete necessariamente acquistarne uno nuovo. Lo potete anche rigenerare, in maniera semplice e soprattutto economica. Ecco alcune linee guida per avere un perfetto toner rigenerato HP, sia per le stampanti tradizionali che per quelle laser.

Rigenerare toner con tappo esterno


 
I toner con il tappo esterno sono senza dubbio quelli più diffusi. La prima cosa da fare per procedere alla rigenerazione della cartuccia, è quella di smontare il toner che contiene l'inchiostro. Il procedimento è semplice e simile per la maggior parte dei modelli di stampante in commercio. Posizionate la cartuccia con la protezione rivolta verso l'alto e rimuovete il tappo in plastica che fissa il rullo, svitando le due viti presenti. Svuotate l'eventuale inchiostro residuo su di un panno assorbente, facendo attenzione a non sporcarvi. A questo punto non vi resta che versare il nuovo inchiostro all'interno del serbatoio e richiudere il tappo con le viti. In pochi minuti ecco pronto il vostro toner rigenerato HP.


Rigenerare toner senza tappo 

 
La procedura, nel caso in cui il toner della vostra stampante non abbia un tappo esterno, è un pochino più complessa ed occorrono pazienza e precisione. In questi casi, dopo aver rimosso le viti che si trovano sotto all'adesivo di sicurezza ed estratto la borchia (procedimento simile al precedente illustrato), dovrete realizzare un foro di piccole dimensioni, per inserire l'inchiostro. Per praticare il foro potete utilizzare sia un punteruolo che uno strumento a caldo, che non lasci residui al'interno del toner. A questo punto, per avere il vostro toner rigenerato HP, non vi resta che richiudere il foro con un nastro adesivo resistente (come quello americano ad esempio) ed inserire l'inchiostro, sempre dopo aver eliminato accuratamente i residui presenti.

 

Rigenerare toner nelle stampanti laser

 

E' possibile realizzare un toner rigenerato HP anche nelle stampanti laser. In questo caso la vostra stampante avrà non la classica cartuccia, ma una specie di tubo dotato di uno sportellino, facilmente apribile. Girate il tubo per fare fuoriuscire l'inchiostro residuo, inserite il nuovo prodotto e richiudete il tutto con cura. 

 

Fate attenzione alle polveri

 

Le polveri dei toner sono particolarmente tossiche, pertanto fate attenzione a non inalarle e ovviamente, a non ingerirle mentre lavorate. Lo stesso dicasi per l'inchiostro che utilizzerete per il vostro toner rigenerato HP: le perdite di polvere sono piuttosto frequenti ma difficili da individuare. Per evitare di venirne a contatto e macchiarvi, vi basterà indossare un paio di guanti usa e getta, avendo cura di non sporcare i vestititi e la stampante stessa. Infine, ricordate di smaltire correttamente nelle apposite isole ecologiche, i toner e le cartucce che non si possono rigenerare. Non vanno assolutamente buttati nella spazzatura!


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Private label skin care in Italia: ecco chi può realizzare la tua linea di cosmetici

Se sei un professionista della bellezza e sogni di avere in negozio una linea di prodotti con il tuo logo, puoi rivolgerti all’italiana HSA Cosmetics!

Avere dei prodotti con il proprio brand nel salone può sicuramente diventare un elemento distintivo nel mercato, che potrebbe indurre le persone a scegliere una determinata attività commerciale rispetto ad altre.
I clienti oggi cercano soprattutto personalità e carattere in un brand: siamo in un’epoca in cui l’anonimato, almeno per quanto riguarda il marketing, non funziona più.
Se hai un centro estetico e sogni di avere una tua linea di cosmetic [...]

Continua a leggere

Futuroil | Distribuzione e rivendita lubrificanti industriali

Specializzata in liquidi lubrificanti, FuturOil vanta più di 40 anni di esperienza, instaurando delle importanti partnership con compagnie petrolifere come Mobil, Kluber o Ip e collaborando con diverse società che lavorano in questo ambito.
Ciò significa essere sinonimo di garanzia e affidabilità; quando un nome, un marchio entra nelle preferenze del mercato e nella mente della clientela, vuol dire aver costruito un importante brand.
Il tempo tra [...]

Continua a leggere

Plastica a bolle per imballaggio: trova il tuo prodotto ideale

Acquistare prodotti o tecnologie per la casa in un negozio fisico, ricevere a casa propria un ordine effettuato online, imballare degli effetti personali per proteggerli dal rischio di rotture e ammaccature… probabilmente ognuno di noi si è trovato in situazioni di questo tipo e, con altrettanta probabilità, in questi frangenti ha avuto a che fare con la plastica a bolle per imballaggi sotto forma ad esempio di buste o fogli.
Costituito da un str [...]

Continua a leggere