Salute e Benessere > Medicina

Rimedi per occhi stanchi e gonfi

Il passare del tempo, la carenza di sonno e l'eccessivo stress possono far apparire i nostri occhi estremamente stanchi e gonfi, andando ad intaccare il benessere del nostro viso. Scopriamo assieme quali semplici rimedi possono aiutarci a rivitalizzare ed illuminare il nostro sguardo.

Cetriolo e sacchetti di alimenti congelati contro gli occhi gonfi e stanchi

I primi due alleati per contrastare l'insorgenza di borse sotto agli occhi e illuminare nuovamente il nostro sguardo, sono un cetriolo ed un sacchetto congelato, contenente preferibilmente piselli surgelati. Il cetriolo è ricco di acidi deboli che contribuiscono a combattere la ritenzione idrica. Una volta che avremo tagliato a fettine il cetriolo queste dovranno essere messe nel congelatore. Più il cetriolo sarà freddo, più sarà efficace. In alternativa è bene munirci di un sacchetto di alimenti congelati, meglio se contenente piselli. Ricordiamo di avvolgere il sacchetto all'interno di un panno asciutto per proteggere la pelle. Teniamo il sacchetto sugli occhi per un massimo di quindici minuti.

Il latte come alleato nella battaglia contro gli occhi gonfi

Basta che non sia scremato ed anche il latte può aiutarci a migliorare l'aspetto dei nostri occhi. Basterà versare del latte all'interno di una ciotola piena di ghiaccio ed intingere un panno asciutto che andremo poi a poggiare sugli occhi. Appena ci accorgiamo che il panno diventa caldo andremo ad immergerlo nuovamente nella ciotola. L'applicazione del panno intriso di latte freddo sugli occhi può durare fino a circa quindici minuti.

Aumentare l'intensità dell'umidificatore e ridurre l'utilizzo di smartphone e PC

Se siamo spesso a contatto con dispositivi come Pc e smartphone oltre a ridurre il loro utilizzo, che stanca notevolmente gli occhi, cerchiamo di mantenere acceso l'umidificatore. Questo perché una stanza eccessivamente secca può far apparire gli occhi gonfi e poco idratati.
Un altro ottimo rimedio può essere quello di dormire applicando un panno umidificato sugli occhi durante tutta la notte.
Se lavoriamo a stretto contatto con tablet e Pc dovremmo riposare lo sguardo ogni venti minuti per circa venti secondi. In questo modo gli occhi si rilasseranno. Anche diminuire la luminosità dello schermo risulta essere molto utile.

Riposare bene è uno dei rimedi basilari contro gli occhi stanchi e gonfi

La prima regola d'oro da non dimenticare mai è riposare almeno sette ore a notte. E' buona regola poggiare sempre la nuca su un cuscino che tenga la testa rialzata, contribuendo a ridurre il gonfiore oculare. Al risveglio ricordiamoci di applicare un panno freddo sugli occhi per circa sessanta secondi.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Allergie anziani, la primavera è in arrivo!

Con l'arrivo della primavera la natura si risveglia e con essa anche le allergie.
Gli anziani non sono immuni dalle allergie e, addirittura, alcuni recenti studi hanno affermato che gli over 65 sarebbero più esposti di altri all'insorgenza di allergie, anche se non si è mai sofferto di nulla del genere.
Ma come possono gli anziani difendersi dalle allergie? Esiste una prevenzione? E una cura? La prevenzione per le allergie negli anziani Quando si [...]

Continua a leggere

Cistopiù e Nefropiù, due nuovi brand per Aurora Biofarma

L’azienda comunica il lancio dei prodotti per una presenza ancora più decisa del marchio nelle terapie in ambito urologico veterinario

Il gruppo farmaceutico Aurora Biofarma annuncia il lancio sul mercato di Cistopiù e Nefropiù, due nuovi brand che andranno a completare la presenza del marchio Aurora in ambito urologico all’interno del comparto di medicina veterinaria.
Con una distribuzione sul canale depositi e grossisti iniziata già a fine dicembre 2017, i due prodotti sono stati svelati in via ufficiale nel corso della Convention di Praga e affiancheranno RenUro bustine e pas [...]

Continua a leggere

Denti del giudizio, toglierli o mantenerli

A livello medico sono considerati i terzi molari, tuttavia in generale sono meglio conosciuti come denti del giudizio, in quanto tendono a fuoriuscire in età più tarda rispetto agli altri, tra i 18 ed i 25 anni.
Sono situati nella zona più interna delle arcate dentali e proprio questa loro posizione tende, alcune volte, a creare problemi sia agli altri denti che al cavo orale in generale.
E tutto ciò porta spesso ad affrontare il dilemma se estra [...]

Continua a leggere