Ambiente e Natura

Roma e i rifiuti

Negli ultimi tempi la Capitale è salita agli onori delle cronache per motivi non proprio edificanti. Tra mafia capitale, funerali sui generis, le dimissioni del sindaco ed il conseguente commissariamento, trasporti locali che non funzionano, anche la polemica relativa allo stato di decoro dell’Urbe pare non trovare fine.
Ricordiamo nei mesi scorsi le numerose segnalazioni e denunce, anche da parte di personaggi dello spettacolo romani, sulla sporcizia presente nelle strade della città. già di per sé una situazione del genere risulta inaccettabile per una capitale europea, ancor di più se consideriamo che Roma sta per accogliere fino alle fine del 2016, migliaia di pellegrini per il Giubileo straordinario.


Costi record


La Confartigianato ha calcolato che il servizio di gestione dei rifiuti costa mediamente 220 euro e che le tariffe sono più alte del 27% rispetto alla media nazionale. anche relazione al costo per pulizia e spazzamenro delle strade la capitale si aggiudica il primato.Senza dimenticare tuttala vicenda, anche penale, sullo smaltimento rifiuti Roma.
Nonostante ció, secondo dei sondaggi Istat, pare che gli utenti non siano soddisfatti del servizio.È capitato anche che un mini sindaco si sia fatto portavoce delle legittime lamentele dei cittadini di un municipio in cui non vi sarebbe un adeguato servizio di raccolta dei rifiuti e di pulizia delle strade dalle foglie secche che posdono creare anche dei problemi di circolazione.


Problema guano


Negli ultimi periodi, peraltro, si è assistito all’inrtensificarsi un altro problema che non presenta soltanto questioni di decoro urbano, ma riguarda anche la pericolosità nella circolazione stradale. Si tratta del guano che ricopre alcune strade della città, specialmente il Lungotevere, dovuto al numero particolarmente elevato quest'anno degli storni che periodicamente invadono  la capitale  Il problema tende a peggiorare in presenza di piogge o umidità, che, rendendo scivoloso il manto stradale, portano a difficoltà nella circolaziine anche per le auto. Soltanto pochi giorni fa, propiro a causa di un incidenre stradale, la Polizia ha dovuto chiudere alla circolazione  alcuni teatti di Lungotevere.
Anche il commissario Tronca, in carica fino alle lezioni comunali in primavera, da questo punto di vista ha affermato che è necessario un incremento degli standard nella gestione della pulizia  nei  tratti  interessati, poiché  specie per  i motociclisti  le condizioni  delle strade coperte   dal  guano  possono risultare  molto pericolose, vista anche la lunghezza del tratto e l'elevata percorrenza in tutte le ore del giorno.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Riciclaggio dei rifiuti: come differenziare gli scarti

Guida pratica al riciclaggio dei rifiuti per comprendere una volta per tutte come differenziare gli scarti organici, secchi e le altre tipologie.

L’efficienza del sistema di smaltimento rifiuti a Lecce come a Bolzano è diventata una priorità per tutte le amministrazioni locali, oltre che essere una risorsa fondamentale per la gestione delle risorse ambientali e per la tutela dell’ecosistema.
La raccolta differenziata non può più essere considerata una soluzione utile quanto, piuttosto, una vera e propria esigenza e, per tale ragione, risulta fondamentale educare il cittadino a una corretta [...]

Continua a leggere

Viaggiare con gli animali

Vacanza? Un weekend? Un viaggio veloce? Se il nostro obiettivo è quello di andare con   tutta la famiglia, ovviamente, animali compresi, dobbiamo considerare alcuni particolari per evitare spiacevoli sorprese .
La pratica migliore è, per quanto possibile, pianificare il viaggio con gli animali domestici per tempo e prendere in considerazione le loro particolari esigenze e le limitazioni che si possono trovare in alcuni casi.
Non tutte le destinaz [...]

Continua a leggere

Insieme per il clima. Al G7 ambiente di Bologna, e con Banca Interprovinciale

Due giorni di incontri per decidere le misure migliori per soccorrere il clima.
Domenica 11 e lunedì 12 giugno 2017, a Bologna, si è svolto il G7 Ambiente.
Organizzato in occasione della presidenza italiana, che ha portato le grandi potenze mondiali a incontrarsi dapprima a Firenze per parlare di cultura, quindi a Taormina per il meeting principale, quindi nella città emiliana per parlare della Terra, ormai da decenni in costante pericolo.
Un tem [...]

Continua a leggere