Edilizia e Costruzioni

Scaffalature industriali e manutenzione: cosa dice la normativa?

Le scaffalature intese come strumento di lavoro devono essere sottoposte a regolari controlli che possano assicurare che le condizioni di utilizzo siano ottimali. Un danneggiamento accidentale o anche solamente l’usura possono limitarne l’utilizzo o costituire un grande pericolo per la sicurezza, in primis, dei lavoratori e delle merci.

Le strutture di scaffalatura industriale, in quanto attrezzature di lavoro, rientrano nel campo di applicazione del D.Lgs. 81/08 dove vengono inserite le misure a tutela della sicurezza dei lavoratori in tutti i settori.  Queste norme coinvolgono principalmente quattro tipologie di scaffalature: portapallet (tradizionale), drive-in, cantilever e scaffalature a ripiani. Andando nello specifico ecco cosa prevedono le norme europee e il D.Lgs. 81/08:

  • Obbligo a carico dell’azienda utilizzatrice: nominare una persona interna all’azienda che sia responsabile dell’effettuazione di controlli periodici e regolari delle scaffalature e della compilazione dell'apposito verbale che viene rilasciata una volta che è avvenuta la verifica
  • Ispezioni di un esperto: una persona qualificata e specializzata dovrà svolgere delle apposite ispezioni a intervalli non superiori ai 12 mesi e redigere un rapporto scritto che contenga le osservazioni e le proposte per quel che riguarda le eventuali azioni da realizzare
  • Sostituzione elementi danneggiati: non devono essere permesse riparazioni degli elementi danneggiati, se non autorizzate dal costruttore o fornitore delle scaffalature
  • Cartelli di portata: devono essere posizionati in punti ben visibili per accertare la corrispondenza delle informazioni in essi contenute con le effettive caratteristiche delle scaffalature

 

Altre norme e Leggi applicabili alle scaffalature:

  • UNI EN 15878 Sistemi di stoccaggio statici di acciaio. Termini e definizioni
  • UNI EN 15629 Sistemi di stoccaggio statici di acciaio. Specifiche delle attrezzature d¡ immagazzinaggio
  • UNI EN 15620 Sistemi di stoccaggio statici di acciaio. Scaffalature portapallet. Tolleranze, deformazioni e interspazi
  • UNI EN 15512 Sistemi di stoccaggio statici di acciaio. Scaffalature portapallet. Principi per la progettazione strutturale. 

 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Cos’è una scaffalatura cantilever e a cosa serve

La scaffalatura cantilever è la soluzione ideale per i magazzini che devono stoccare oggetti lunghi e pesanti.

Chi ha un magazzino e deve stoccare merci lunghe e pesanti si sarà sentito proporre una scaffalatura cantilever.
Di cosa si tratta esattamente? Di una struttura in acciaio molto salda e resistente, pensata appositamente per tubi, tavole, profilati, lamiere, matasse e travi.
Questa scaffalatura, infatti, permette una perfetta sistemazione orizzontale, grazie ai suoi bracci, sui quali i carrelli elevatori possono caricare la merce.
L’altro grosso v [...]

Continua a leggere

Progettazione casa: lo studio a cui rivolgersi

Quando si prende l’importante decisione di mettere su casa è importante rivolgersi a degli esperti del settore che comprendano le nostre esigenze e ci guidino nelle giuste scelte.
Non stiamo infatti parlando solo di un impegno in termini economici, ma che può influire sulla buona riuscita del nostro progetto e sulla nostra vita in generale.
Sappiamo infatti che non c'è niente di più intimo della propria bitazione.
Ma come riconoscere un buon stud [...]

Continua a leggere

Fonderie Evolution

Pressofusione leghe leggere

Attualmente, le leghe leggere rivestono grande importanza nella produzione di diversi componenti per i quali il mercato richiede prodotti che presentano un'elevata resistenza alle sollecitazioni ed un peso ridotto.
Le leghe più importanti a questo scopo sono le leghe di alluminio, che stanno sostituendo man mano componenti più pesanti realizzati in materiali come l'acciaio, consentendo anche uno sviluppo verso l'alto di nuovi materiali, tecniche [...]

Continua a leggere