Edilizia e Costruzioni

Scaffalature industriali: focus sulla produzione

La produzione delle scaffalature industriali garantisce soluzioni personalizzate atte a rispondere alle più svariate esigenze di stoccaggio della merce. Scaffalature per oggetti più o meno pesanti oppure destinate ad ospitare pallet e merci sfuse, offrono sempre la modalità migliore per la razionalizzazione di ambienti commerciali o industriali di diversa dimensione. Oltre alle soluzioni standard, la possibilità di optare per progetti su misura e personalizzati (portati a termine dopo numerosi sopralluoghi accuratissimi) permette di fornire ad ogni cliente la risposta più adatta ad ogni sua necessità di magazzinaggio e archiviazione. I prodotti poi, sempre ovviamente certificati, rispondono alle norme di sicurezza in vigore.

 

Scaffalatura industriale di tipo cantilever

I cantilever rientrano nella produzione di scaffalatura industriale maggiormente richiesta e perfetta per lo stoccaggio di merce di tipologia pesante. La loro stabilità è garantita dalla presenza di crociere di irrigidimento che si fissano con bulloni alla colonna. L’assenza di montanti, nella parte anteriore della scaffalatura, ne facilita assolutamente le diverse operazioni di impilaggio, anche qualora si abbia a che fare con oggetti pesanti o ingombranti da stoccare ad altezze diverse. I cantilever sono, senza ombra di dubbio, la risposta più efficiente ed innovativa ai problemi dei magazzini che richiedono una rotazione di prodotti ingombranti e lunghi come legname, lamiere, profilati, tubi o barre.

 

Scaffalatura industriale di tipo cantilever

I portapallet sono invece scaffalature molto versatili che, grazie alla loro grande flessibilità d’uso, sono in grado di rispondere alle varie esigenze delle aziende. Dotati di un’ampia gamma di accessori, offrono enormi garanzie di robustezza e di facilità d’uso. Alcune tipologie di portapallet possono addirittura raggiungere altezze fino ai 18 metri e permettono uno stoccaggio verticale ordinato e ottimale. I portapallet possono anche lavorare in abbinamento con i cantilever e in caso di stoccaggio di prodotti pericolosi sono previste apposite protezioni destinate a impedire l’urto dei carrelli.

 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Ristrutturare casa, cosa fare e a chi affidarsi

Ristrutturaizoni interni, esterni facciate e tetti

L’esperienza nel campo delle ristrutturazioni edili rende CMC Ristrutturazioni una delle imprese di ristrutturazioni a Torino più affermate.
Il nostro obiettivo è quello di offrire costantemente un servizio professionale e in linea con le esigenze dei clienti, garantendo sempre il massimo dell’impegno e della passione.
Quali servizi offre CMC Ristrutturazioni? Rifacimento tetti: siamo specializzati nel rifacimento dei tetti di qualsiasi tipologia [...]

Continua a leggere

Che cos'è il pellet e come usarlo

I nuovi sistemi di riscaldamento sono più attenti non solo alle tasche dell'utente, ma anche all'ambiente: per questo il riscaldamento con il pellet è così in voga, negli ultimi anni.
Ma scopriamo assieme qualcosa in più su questo combustibile.
Che cos'è il pellet Chiamato anche combustibile a biomassa compressa, il pellet deriva dagli scarti della lavorazione del legno industriale.
Questi scarti subiscono poi un particolare processo di compattaz [...]

Continua a leggere

Sviluppo urbano: ecco Arcosanti, la città che fonde ecologia e architettura

Una micro-cittadina dell'Arizona cerca di minimizzare il consumo energetico, di territorio e di materie prime

Gli abitanti di Arcosanti (Arizona) sono convinti che l'unico modo per arginare in modo efficace il surriscaldamento climatico, sia cambiare la nostra prospettiva riguardo al pianeta e allo sviluppo urbano.
E' per questo che dagli anni 70 stanno portando avanti un nuovo concetti di città, che non mette l'uomo al centro bensì lo pone sullo stesso livello dell'ambiente che abita.
Lo sviluppo urbano di Arcosanti In climatologia l'espressione "global [...]

Continua a leggere