Viaggi e Vacanze > Destinazione

Scoprire Santa Maria di Leuca, profondo Salento

Santa Maria di Leuca è il luogo ideale in cui trascorrere una vacanza diversa, fuori dagli schemi e immersi negli incanti di una dimensione magica e indimenticabile.

Prenotare un residence Santa Maria di Leuca e, da lì, partire alla volta di una delle terre più ricche e particolari del Belpaese. Un itinerario di viaggio fuori dagli schemi più convenzionali, per un soggiorno che non è mera villeggiatura in spiaggia ma, a chi sa guardare bene, molto di più.

La vera gente del sud

Terra aspra ma genuina, rude ma cordiale, selvaggia ma ospitale. Nessun ossimoro, Santa Maria di Leuca abbraccia i valori più autentici del vero Sud Italia, in essa convergono l’autenticità e l’apertura allo straniero, la voglia di accoglienza e la diffidenza, in un unico paradigma sociale.

Lì dove le acque si baciano

Ma, in particolare, Santa Maria di Leuca è e resta prima di tutto il nido dei due mari, il punto di incontro in cui le acque del Mare Adriatico e quelle dello Ionio si incontrano. Lì, dove le correnti si ritrovano faccia a faccia, le acque si squarciano a metà, mantenendo le rispettive posizioni fino all’orizzonte perdendosi nell’infinito. Il colpo d’occhio è eccezionale e assolutamente unico, la mattina presto si accende di riflessi, il panorama si concede con facilità e la sensazione è quella della natura che si rivela agli uomini in tutta la propria magica fascinazione.

Arte e storia

Leuca è anche terra di frontiera, sul cui tessuto urbano sono state scritte pagine di storia che si perdono fin nell’antichità. Essere finibus terrae in epoca Romana significava fare da argine ultimo contro le invasioni barbariche. Il faro di Leuca ne preserva la memoria, Poco meno di 50 metri di altezza e un secolo e mezzo di storia, infiniti significati per un elemento che non è solo funzionale ma anche vessillo identitario.

E poi le grotte scolpite nell’acqua e che cingono il profilo costiero, le Grotte del Diavolo, quelle di Levante e quelle di Ponente, roccia modellata dalle maree per secoli e ora eccellenze paesaggistiche imperdibili. La Torre dell’Omomorto, le ville ottocentesche che colorano la città, la Basilica di Santa Maria de Finibus Terrae che, da ormai trecento anni, troneggia nella piazza principale.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Vacanze in Salento

Il tallone d'Italia Il tallone del tacco d'Italia si presenta con un gran numero di spiagge che contano la bandiera blu.
La sua gastronomia meravigliosa e i suoi villaggi semplici sono notevoli.
La Costa del Salento parla con le sue acque trasparenti e le sue spettacolari scogliere.
Troverete la Grotta Zinzilusa, la Grotta della Poesia, la Riserva Naturale di Torre Guaceto o il Parco Naturale di Porto Selvaggio.
Tra le migliori spiagge: Torre San [...]

Continua a leggere

Scoprire le spiagge bianche del Salento

Spiagge da sogno, acque cristalline e paesaggi incontaminati.
Questo scenario non è un'esclusiva di mete esotiche come i Caraibi e le Maldive.
I paradisi naturali sono molto più a portata di mano di quanto non si pensi, e la Puglia, in particolare il Salento, offre un'ampia varietà di paesaggi di questo tipo a prezzi decisamente più economici.  Va dove ti porta il vento Un famoso slogan che si trova anche sulle t-shirt vendute in loco, è "Salento [...]

Continua a leggere

Vacanze: 4 regole per una valigia perfetta

Organizzare la valigia per le vacanze può rappresentare una notevole fonte di stress.
Basta un minimo di organizzazione e 4 semplici regole per preparare dei bagagli completi e ben organizzati.
Pianificare La prima delle 4 regole per una valigia perfetta è la pianificazione.
È inutile iniziare a riempire i nostri borsoni con vestiti leggeri se le previsioni meteo annunciano un improvviso calo delle temperature.
Una rapida occhiata alla situazione [...]

Continua a leggere