Internet > SEM e SEO

SEO o SEA: quale investimento rende di più?

Meglio investire in SEO o in SEA? Non esiste una risposta univoca ma occorre valutare esigenze e budget di spesa.

In ambito web marketing, un interrogativo tra i più ricorrenti è se sia meglio investire il proprio budget in una campagna di posizionamento organico, affidandosi alla più adatta agenzia SEO, o se, invece, sia preferibile orientarsi sulle strategie di pay-per-click, rivolgendosi invece ad esperti AdWords. Proviamo ad esaminare la questione in modo specifico.

 

SEO e SEA: cosa sono

 

La SEO (Search Engine Optimization) fa riferimento a tutta quelle serie di strategie che permettono a una pagina web (una pagina, non un sito!) di posizionarsi più in alto possibile negli elenchi di ricerca degli utenti che interrogano il motore di ricerca.

 

La SEA (Search Engine advertising) comprende l’insieme di strategie, metodologie e canali che permettono di acquisire traffico qualificato attraverso campagne pay-per-click, servizio gestito attraverso la piattaforma AdWords di Google.

 

SEO: vantaggi e svantaggi

 

La SEO permette di acquisire traffico diretto senza la necessità di investire costantemente denaro per alimentare le proprie strategie. Gli utenti acquisiti mediante un approccio SEO, infatti, raggiungono il sito senza passare da alcun servizio a pagamento, le ricerche sono spontanee e gerarchizzate da Google secondo il parametro del merito. Ovviamente, la SEO richiede un investimento in termini di denaro da versare a professionisti del settore (almeno che non sappiate implementare una strategia in modo autonomo) e di tempo, necessario perché una strategia inizi a portare risultati tangibili. Va però sottolineato che, una strategia di posizionamento bene eseguita può portare vantaggi anche a distanza di tempo dall’investimento.

 

SEA: vantaggi e svantaggi

 

Le campagne pay-per-click proprie di un approccio SEA sono in grado di canalizzare traffico qualificato e immediato. Una campagna può essere targettizzata per età, sesso, provenienza geografica e per tantissimi altri parametri, indirizzando verso un sito web utenti selezionati all’ingresso e in modo immediato. D’altra parte, una strategia SEA dipende strettamente dall'investimento giornaliero che il proprietario del sito sceglie di dispiegare e cessa di produrre risultati una volta sospeso lo stesso; il tutto, considerando che il costo dei click è aumentato del 30% negli ultimi 5 anni.


 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

SEO: vantaggi e criticità del posizionamento su Google

Perché investire nel posizionamento su Google e sugli altri motori di ricerca e a cosa stare attenti in fase di sviluppo della strategia.

La SEO è una risorsa di web marketing sempre più cruciale per ogni tipologia di business online.
Puoi richiedere subito una consulenza SEO gratuita e iniziare a impostare la strategia più adatta alle tue esigenze imprenditoriali ma, prima di iniziare, è opportuno comprendere appieno l’importanza di un buon posizionamento sui motori di ricerca e le sue criticità.
I punti di forza della SEO Avere un sito web che non fa visite è come allestire una v [...]

Continua a leggere

Web marketing: pubblicizzare la tua azienda online

Come pubblicizzare la propria azienda online grazie a una strategia di web marketing efficace in 4 semplici e intuitivi passaggi.

Grazie alla diffusione sempre più capillare di internet e delle nuove tecnologie, investire nel web marketing rappresenta il miglior modo per pubblicizzare la propria azienda.
A confermare la tendenza sono le numerose imprese italiane, sia piccole che medio-grandi, che puntano sul canale web per ampliare il proprio giro d’affari.
Ma come fare a definire una corretta strategia di web marketing? Qui di seguito sono elencati i 4 punti fondamentali: [...]

Continua a leggere

Video marketing: la nuova leva di business e advertising

Gli investimenti in video marketing crescono in modo esponenziale e sempre più aziende scelgono di investire nell'editing video per il proprio brand.

Ad oggi, il 64% del traffico online è veicolato dai video; una percentuale destinata a salire e che, secondo le stime di settore, arriverà fino all’80% entro il 2019.
Ciò significa che, da qui a due anni, i quattro quinti dei movimenti sul web saranno orientati dal video editing.
I video come risorsa per le aziende Non è certo un caso se, nell’ultimo biennio, le agenzie che propongono il servizio di produzione video Milano, a Roma e nel resto d’I [...]

Continua a leggere