Economia e Lavoro > Finanza

Si può aprire un conto corrente in Austria?

conto corrente in Austria

L'Austria come altri paesi in Europa viene considerata un paradiso fiscale.
Infatti in Austria è possibile ad esempio aprire libretti di risparnio o fondi di investimento anche a chi non è residente, dato che il sistema bancario austriaco infatti, offre sicurezza dato che copre indifferentemente tutti i conti fino a 100.000 Euro.

Per aprire un conto corrente in Austria invece solitamente si deve essere residenti anche temporanemente per studio o lavoro ma è anche possibile aprire un conto corrente non essendo residenti, dato che non c’è  nessuna legge che vieta detenzione di capitali all’estero, ma è necessario seguire precise regole ovvero una particolare modalità di trasferimento del denaro dall’Italia all'Austria e viceversa e assolvere  gli obblighi del “monitoraggio fiscale" previste dalla legge.

Secondo l'Ocse anche Svizzera, Lussemburgo, Austria sono paesi definiti paradisi fiscali anche se con recenti normative si sono fatti passi avanti sulla informazione incrociata di dati tra paesi per chi opera su conti esteri ma non risiede nel paese in questione.

Questo per la trasparenza sui dati nell battaglia europea contro la corruzione e l'elusione fiscale.

In definitiva però chi vuole aprire un conto corrente in Austria che prende il nome di “Girokonto” e trova una banca che lo fa lo può fare dall'estero altrimenti si deve risiedere nel paese, e sul conto ci si farà addebitare lo stipendio, si potranno pagare le bollette, il mutuo, finanziamenti di auto ecc e  effettuare e ricevere bonifici,   etc…. Tra le banche più famose troviamo Unicredit Bank Austria e  Erste Bank . Per questo tipo di conto ci sono spesso zero costi di gestione annui.

Come aprire quindi un conto corrente in Austria? Si deve andare fisicamente in filiale, serve ovviamente un documento d’identità e  il Meldezettel, un modulo apposito dove si dichiara la propria residenza nel paese.
 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Cosa significa offshore

I paradisi fiscali sono da sempre meta privilegiata di chi vuole sottrarre risorse all'erario.
Per spostare cifre ingenti, i contribuenti sleali sono soliti usare società offshore, molto note agli italiani sin dai tempi di Tangentopoli, quando erano lo strumento privilegiato dai politici corrotti.
Se pure balzano spesso all'onore delle cronache, allo stesso tempo non molti conoscono il significato di offshore.
Andiamo perciò a vedere di cosa si t [...]

Continua a leggere

Investire in Romania

Un modello di business vincente

Oggi avviare una nuova società in Romania è una operazione alla quale guardano con grande interesse tantissime aziende ed imprenditori italiani, così come tanti sono coloro che hanno già intrapreso questa strada negli ultimi tempi.
Le ragioni di tale preferenza sono da ricercare sicuramente nei costi del lavoro decisamente più bassi in questo paese rispetto l’Italia, ma anche nella sua continua crescita economica e alla ritrovata stabilità politi [...]

Continua a leggere

Offshore conviene

Scandali, inchieste e titoli di giornale letti forse troppo velocemente, hanno plagiato la nostra mente circa il coinvolgimento delle società offshore in reciclaggio di denaro ed altre attività criminose.
Tuttavia, dobbiamo sapere che non è sempre così.
  CHE COS'E' UNA SOCIETA' OFFSHORE Nel linguaggio comune, definiamo offshore una società che, registrata in un determinato Paese, agisce in territorio estero rispetto al Paese in cui è registrata. [...]

Continua a leggere