Motori > Auto

Skoda: novità per il 2017

La Skoda aggiorna la serie italiana dei suoi modelli, presentando i model year che troveremo nel 2017 all’interno dei concessionari Skoda Roma di Fabia, Octavia, Yeti e Superb, introducendo anche nuovi propulsori e accessori inediti.
Skoda Fabia
Per i modelli berlina e Wagon, è previsto di serie sulle versioni 1.2 TSI 90 CV e 1.4 TDI l'Adaptive Cruise Control con tanto di rivoluzionario controllo radar. Tra gli optional disponibili si aggiunge la comodissima retrocamera, mentre a partire dal bellissimo allestimento Ambition viene ora implementato un comodo ombrello al di sotto del sedile anteriore destro, come ulteriore soluzione della serie Simply Clever.
Skoda Octavia
Nuovo motore 1.0 TSI per la Skoda Octavia. La gamma di Octavia e Octavia Wagon vede l'introduzione di nuovi propulsori. Il 1.0 TSI da 115 CV sostituisce il precedente 1.2 TSI da 110 CV e si pone come entry level della serir offrendo, secondo la Casa, delle prestazioni migliorati e dei consumi molto ridotti. Questa versione entry level sarà venduta a partire da 19.950 euro e assicura una velocità massima di ben 202 km/h (che diventano 200 per la versione Wagon). Sulla Octavia Scout dotata di trazione integrale fa il suo ingresso in scena il 1.6 TDI da 110 CV con cambio manuale a sei marce. Per tutte le Octavia Scout inoltre è ora offerto di serie il pacchetto PhoneBox comprensivo di ricarica wireless per smartphone.

DSG per l'Octavia G-TEC. Tutte le Octavia con una potenza di almeno 150 cavalli, esclusa la serie Scout, potranno essere dotate delle sospensioni elettroniche DCC dotate delle modalità Comfort, Normal e Sport, mentre per le bifuel a metano G-TEC è ad oggi prevista l'opzione del motore a doppia frizione DSG a sei marce. Rivista inoltre la dotazione di serie dello “Style”, allestimento che è comprensivo ora degli interni interamente in pelle e Alcantara, l'impianto audio Bolero con Bluetooth e ben otto potenti diffusori, il pratico volante multifunzione anch'esso di pelle, i cerchi da 17 pollici, i comodissimi sensori di parcheggio posteriore, i bellissimi fari bi-xeno con una dotazione di luci a Led per il giorno e Light Assistant, le luci posteriori a Led e i finestrini degli sportelli posteriori oscurati.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

La Concessionaria di Auto usate informa sulle principali norme del nuovo codice della strada

La vendita di auto usate in Concessionaria è di abitudine - Informare il consumatore sulle norme del codice della strada può essere una buona regola

Forse non ci si chiede o comunque esula dall'essere un pensiero ricorrente, ma è facile comprendere che una volta le strade e le automobili non esistevano per questo non occorreva scrivere un codice che regolasse la circolazione, poi dal 1928 si sentì il bisogno di averne uno per migliorare ogni aspetto legato alla vita in strada, ovviamente in seguito ne uscirono altri a partire dal 1933.
Poi fu la volta del Testo unico del 1959, il primo vero C [...]

Continua a leggere

Auto Aziendali: E' ora di puntare sui Crossover

Tra i modelli disponibili in commercio Lexus NX ha le carte in regola per imporsi nel mercato delle Auto Aziendali

La casa automobilistica giapponese ha conquistato il mercato italiano con la Lexus NX, un crossover ibrido che si contraddistingue per la sua raffinatezza e sembra avere tutte le carte in regola per imporsi in un segmento di mercato come quello delle auto aziendali, che sul suolo italiano attualmente rappresenta il 40% delle vendite e la cui costante crescita, che non sembra volersi arrestare, pare pronta a raggiungere nuovi picchi nel medio peri [...]

Continua a leggere

Auto usate a Milano: Focus St carattere da vendere

Vi è una versione di Focus che si caratterizza per il suo aspetto, l'equipaggiamento e le motorizzazioni e si può trovare presse le Concessionarie di auto usate

Nel corso del Goodwood Festival of Speed, di ben quattro anni or sono, il costruttore Usa pensò bene di mettere sotto i riflettori la nuova Ford Focus ST, una vettura che ha fatto parlare di sé grazie ad un restyling che ne ha modificato (seppur in parte) l’aspetto con alcuni dettagli già visti sul modello di serie, infatti la versione ST del costruttore statunitense si distingue dalla versione base per via di alcune modifiche volte a donare all’ [...]

Continua a leggere