Edilizia e Costruzioni

Storia e usi dell’amianto

Dal secolo scorso ad oggi

Il termine asbesto o asbestinon, in greco significa immacolato, ma anche incorruttibile, perpetuo, inestinguibile. Plinio il Vecchio definisce l’amianto come sostanza rara e pregiata, impiegata per la confezione dei manti funebri dei re. Una credenza popolare voleva che l’amianto fosse la lana della salamandra grazie alla quale l’animale poteva sfidare il fuoco senza danno. “L’amianto, simile all’allume, non si consuma a causa del fuoco; esso resiste a tutte le stregonerie, specialmente a quelle dei maghi.” 

L’era industriale dell’amianto inizia nel 1870 con l’apertura di grandi siti industriali per la lavorazione dell’amianto in Scozia, Germania e Inghilterra. Tra il 1878 e il 1885 in Quebec (Canada) erano attive sette miniere di amianto bianco (crisotilo)  vicino alla città di Thetford. Nel 1896 vennero create le prime pastiglie per freni interamente costituite da amianto da parte della ditta Ferodo Ltd in Inghilterra, successivamente nel 1907 venne scoperta l’ amosite, fu  scoperta nel Transvaal (Sud Africa) ed estratta. Sempre in Sud Africa, nel 1926, veniva estratto e trattato l’anfibolo blu (crocidolite) vicino alla città di Koegas. Per quanto riguarda l’antofillite (anfibolo) l’estrazione è iniziata nel 1918 a Paakkila, nella Finlandia dell’est (Gualtieri, 2012). I dati commerciali sull’amianto del 2009 (fonte Servizio geologico degli Stati Uniti), riportano che i primi cinque produttori di amianto (t / anno) in ordine decrescente sono:

  • Russia             (1.000.000),
  • Cina                (380.000),
  • Brasile             (288.000),
  • Kazakistan      (230.000),
  • Canada           (150.000).

I maggiori utilizzatori di amianto (t / anno) in ordine decrescente sono:

  • Cina                (565.313),
  • India               (340.544),
  • Russia             (276.820),
  • Brasile             (140.272),
  • Thailandia       (102.738).

Negli anni successivi fino al 2013 vediamo come la Russia continua a essere al primo posto come stato estrattore di amianto con 1 milione di tonnellate anno.

Già nel 1992 il suo utilizzo e la sua lavorazione in Italia sono vietati, e vi sono per questo specifiche aziende che si occupano della sua rimozione. Tra queste, Edil Coperture è tra le più importanti del Nord Italia ad occuparsi dello smaltimento amianto Brescia, garantendo sempre risultati perfetti e ripristinando con successo la sicurezza e la salubrità dei luoghi in cui interviene.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Proteggere l’auto da pioggia, neve e grandine: quali le soluzioni migliori?

Vediamo quali sono i migliori metodi per proteggere l'auto in assenza di un garage

Lasciare l’automobile o la moto all'esterno significa esporla a numerosi fattori esterni, primi tra tutti sole e pioggia: ma mentre alcuni sono solamente fastidiosi (per esempio, l’abitacolo bollente in una giornata di sole, o la moto inzuppata d’acqua mentre piove), altri possono causare veri e propri disagi.
Per rovinare la carrozzeria di un’auto,infatti, non servono catastrofi naturali, ma può essere sufficiente una grandinata di pochi minuti. [...]

Continua a leggere

Tunnel agricoli permessi: tutto quello che devi sapere

Nel momento in cui si pensa di acquistare un tunnel in pvc come copertura agricola, è necessario seguire un iter preciso in cui ci sono molti da rispettare.
Scopriamo insieme tutto quello che c'è da sapere.
Cosa sono i tunnel agricoli I tunnel agricoli in pvc sono strutture studiate per venire incontro alle esigenze di tutti coloro che operano nel mondo agricolo o zootecnico.  Si tratta di coperture utili per le aziende che hanno bisogno di ulter [...]

Continua a leggere

Sostituzione caldaia

A chi rivolgersi

Quanto costa la manutenzione ordinaria della caldaia? Se ti stai chiedendo quali sono i Costi Idraulico Roma e stai cercando un Idraulico Economico Roma o un Idraulico Roma Pronto Intervento, allora devi sapere che il costo della manutenzione ordinaria della caldaia va dai 60 agli 80 euro.
Il prezzo sale oltre i 100€ se, invece, si vogliono verificare le emissioni.
Tuttavia, l’Assistenza Caldaie Roma comprende altre spese a cui pensare dopo aver [...]

Continua a leggere