Scienza e Tecnologie

Stratasys aiuta la fabbrica di cioccolato olandese a superare i tempi di fermo dei macchinari

Visual First è un’impresa assistenza 3D olandese che sta utilizzando materiali compositi per sostituire le parti di macchine in metallo per il suo cliente The Chocolate Factory. Con sede a Rotterdam (Olanda), The Chocolate Factory gestisce una rete di macchine per il confezionamento della cioccolata, con la produttività giornaliera dell'azienda che si affida al semplice funzionamento di una parte metallica semplice, ma cruciale, che solleva le barre avvolte su un nastro trasportatore. Capita di frequente, lavorando con queste quantità, che una di queste parti smetta di funzionare, generalmente con una regolarità che ne richiede la sostituzione tre volte al mese. Dato che ogni parte di ricambio è sempre stata realizzata a mano, la consegna può richiedere più di un mese.

"È cruciale che la macchina per il confezionamento sia sempre operativa, soprattutto durante periodi frenetici come il Natale", spiega Carl van de Rijzen, titolare di Visual First. "Grazie alla stampa 3D di Stratasys, siamo in grado di produrre su richiesta pezzi di ricambio personalizzati che possono funzionare in modo efficace tanto quanto le parti di macchine in metallo. Possiamo stampare in 3D e consegnare parti di produzione alla fabbrica di cioccolato in meno di una settimana, il che è vitale per garantire la continuità della linea di produzione."

La capacità di stampare pezzi di ricambio in 3D su richiesta ha ridotto significativamente i tempi di fermo macchina, garantendo la continuità della linea di produzione per l'azienda. Van de Rijzen utilizza il materiale composito 12MF FDM Nylon ad alte prestazioni Stratasys , un materiale termoplastico riempito di carbonio contenente il 35% di fibra di carbonio tritata. Prodotto sulla stampante 3D Stratasys Fortus 450mc, la parte di ricambio in 3D stampata è attualmente utilizzata in fabbrica.

"Il successo della parte stampata in 3D è stato subito chiaro: il materiale è impossibile da piegare", afferma van de Rijzen. "La parte ha superato tutti i test sulla macchina e le corse multiple sono state completate senza incidenti. La fabbrica sta ora godendo di un maggiore volume di produzione sostituendo la parte metallica della macchina con la nostra versione stampata 3-D. "

Dopo questo successo delle parti di ricambio stampata in 3D, The Chocolate Factory si è rivolta a Visual First per risolvere altre sfide progettuali, in particolare per sviluppare un prototipo di stampo per testare l'accettazione dei suoi prodotti. Tradizionalmente questo è fatto di plastica, che richiede tempo e denaro. "Con gli stampi stampati in 3-D creati sul Fortus 450mc, l'azienda sarà in grado di accelerare ulteriormente i suoi processi produttivi", afferma van de Rijzen.

"Stiamo assistendo a una crescente domanda di parti di produzione stampate in 3D e parti di ricambio per macchinari industriali, in particolare per macchine per l'imballaggio", afferma Nadav Sella, responsabile della Business Unit Emerging Solutions di Stratasys. "Queste macchine richiedono un alto livello di personalizzazione a causa della grande varietà di prodotti che sono confezionati. In molti casi, l'uso della produzione additiva non solo consente di risparmiare tempo e costi durante la produzione di tali macchinari, ma può anche renderli più efficienti riducendo il peso, semplificando la progettazione e aumentando la funzionalità."

Autentico pioniere del settore, Stratasys offre stampanti 3D FDM e PolyJet progettate per soddisfare qualsiasi utente, dal singolo progettista al team di sviluppo di prodotti fino al reparto produzione. Per il nord Italia è possibile fare riferimento ad Overmach, Gold Partner di Stratasys e rivenditore autorizzato di stampanti 3D a Parma e tutto la parte settentrionale del paese.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Matrici per presse piegatrici: chi le produce a Parma

Scopri l'ampio catalogo di Mora Costruzioni Meccaniche

In numerose aziende del settore meccanico e manifatturiero vengono attualmente impiegate le presse piegatrici, delle particolari tipologie di macchine utensili che – come dice il nome – schiacciano e piegano il materiale di partenza per mezzo di una pressione elevata.
Queste lavorazioni consistono, in pratica, in una deformazione controllata che ha come target la lamiera di metallo.
A tale materiale, che inizialmente è allo stato piano, per mezzo [...]

Continua a leggere

Scale mobili vs. ascensori: qual è l’impianto più efficiente?

In diversi contesti pubblici si possono incontrare simultaneamente due tipi di impianti destinati al trasporto verticale delle persone: gli ascensori da una parte, e le scale mobili dall’altra.
Ognuno può avere le sue preferenze personali nei confronti dell’uno o dell’altro impianto, ma a livello gestionale qual è il sistema di trasporto più efficiente per fare in modo che le persone possano arrivare comodamente dal punto A al punto B nel più bre [...]

Continua a leggere

Pompe sommerse per i pozzi artesiani: ecco le tecnologie più evolute

Sin dagli albori della sua storia l’uomo ha sempre sfruttato le risorse idriche superficiali, come fiumi e laghi, per soddisfare i propri fabbisogni; le civiltà antiche furono le prime a mettere a punto i pozzi per accedere all’acqua presente nel sottosuolo, una fonte ben più stabile di quella legata alle precipitazioni atmosferiche e all’andamento delle stagioni.
Per estrarre l’acqua da questi pozzi occorreva un intenso impegno fisico, oppure si [...]

Continua a leggere