Scienza e Tecnologie

Strumenti per il controllo delle banconote

La diffusione delle banconote false era un problema ieri ed è un problema che persiste anche ai giorni d'oggi, vediamo come proteggerci da queste truffe.

Soldi veri e soldi falsi

Il problema della falsificazione del denaro c'è sempre stato e sempre ci sarà, per questo vengono messi in vendita degli strumenti per il controllo di banconote false, anche se, avendo un po' di pazienza e mettendosi a studiare ed esaminare le banconote, i falsi si riconoscono anche ad occhio nudo sfruttando anche un altro senso molto importante, il tatto. Osservando la banconota in controluce, si potranno notare la filigrana, il registro di stampa e un filo di sicurezza. Al tatto invece si potranno percepire delle parti in rilievo, si sentirà la filigrana che si vede in controluce e tanti altri piccoli particolari vi potranno aiutare ad individuare questi falsi. Ma spesso non si ha tutto questo tempo per mettersi ad esaminare ogni banconota, per questo sono stati fatti questi apparecchi per il controllo, per lavorare bene ed in sicurezza.

Rilevatore a raggi ultravioletti oppure ad infrarossi

Tanti sono gli strumenti che vengono utilizzati per il controllo di banconote false e tra questi abbiamo quelli che utilizzano i raggi.
I rilevatori a raggi ultravioletti sono apparecchi che riescono ad individuare quei piccoli particolari che sfuggono all'occhio umano, o comunque ad occhio nudo. Le banconote sono caratterizzate, infatti da piccoli elementi che, esposti ai raggi ultravioletti diventano fluorescenti. Anche con i raggi ad infrarossi si possono vedere tutte quelle cose che sfuggono ai nostri occhi, infatti il loro lavoro è quello di esaltare alcuni tipi di materiali. Questi raggi, infatti,  mettono in risalto i materiali che vengono usati per stampare le banconote, come ad esempio l'inchiostro magnetico che viene usato solo per la stamapa di banconote vere.

Rilevatore a luce bianca o spettografia

Tra i più diffusi, possiamo trovare il rilevatore a luce bianca che, oltre ad avere costi più ridotti, permette di esaminare meglio le banconote. 
Questo rilevatore non usa altro che una lampadina che emette luce in due modi differenti in modo da ottenere due tipi di controllo diversi. Attravarso la luce riflessa si possono vedere le correzioni e le sbavature di una stampa imperfetta, quindi riconoscere bene una banconota falsa; attraverso la luce trasmessa si possono osservare quei particolare che vengono esaltati in controluce, quindi si potrà vedere la filigrana, il filo di sicurezza ed il registro di stampa. Un altro rilevatore per il controllo di banconote false è quello a spettografia che, oggi come oggi, è quello più affidabile e preciso sul mercato. Essendo un apparecchio che lavora con radiazioni elettromagnetiche, ha la capacità di individuare tutti i componenti ed i materiali della banconota, quindi di fare un esame perfetto.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Cosa sono le stampanti 3D

Con questi strumenti è possibile creare qualunque oggetto, dal più semplice al più complesso. Ecco come funzionano e perché già molte aziende le usano.

Le stampanti 3D sono strumenti che usano la progettazione assistita da computer (CAD) per creare oggetti in tre dimensioni a partire da diversi tipi di materiali, per esempio plastica fusa o polveri.
Nulla a che vedere con certe "scatole magiche" che vedi nei film di fantascienza, tuttavia.
Per creare gli oggetti desiderati, le stampanti 3D si avvalgono di un metodo di stratificazione: in pratica, strato dopo strato dànno vita a una rappresentazi [...]

Continua a leggere

Cos'è e a cosa serve il rifrattometro

Tutto quello che vuoi sapere a proposito di questo strumento tipico dei laboratori di analisi.

Il rifrattometro è uno strumento scientifico utile per misurare l'indice di rifrazione di un campione liquido o solido.
Questo tipo di strumento è usato soprattutto nell'industria, in particolare nel settore dell'alimentare e delle bevande.
In pratica, il rifrattometro misura la quantità di luce che viene piegata, o rifratta, quando si sposta dall'aria in un campione.
In genere, i rifrattometri sono usati per misurare l'indice di rifrazione di un [...]

Continua a leggere

Digital signage: la nuova frontiera del lavoro in ufficio

Con l’emergenza sanitaria ed il lockdown la necessità di socialità e contatto con il mondo esterno ha portato ad un utilizzo esponenziale, e quindi ad un sempre maggiore sviluppo, di diverse forme di comunicazione.
Tra queste, il digital signage.
  Covid 19: le opportunità del Digital signage negli uffici Tra i formati che hanno avuto un notevole sviluppo durante il periodo di lockdown, quello che sicuramente ha registrato forse l’incremento magg [...]

Continua a leggere