Economia e Lavoro > Finanza

Trading online: il 2016 sarà l'anno delle materie prime?

Quello che si appresta a finire è stato un anno davvero ricco di colpi di scena, dal punto di vista finanziario. Un anno molto importante dove si sono dovute affrontare problematiche tutt'altro che indifferenti per chi si occupa di trading online. Pensiamo, ad esempio, alla crisi della Greca, che ha rischiato per ben 2 volte di uscire dall'euro, o alla crisi in medio oriente o, ancora, alla crisi del petrolio. Si tratta di contesti davvero molto difficili da interpretare e, proprio per questo, molto complessi per chi si occupa di trading on line e di finanza in generale. Investire i propri risparmi in un momento come quello che stiamo attraversando richiede una forte propensione al rischio e una spiccata capacità di guardare al futuro. Volendo guardare al 2016, ad esempio, si potrebbero trovare molto interessanti le materie prime. In ottica di medio e lungo periodo, infatti, il petrolio ha delle ottime possibilità di rivalutare il proprio valore. L'oro nero, infatti, potrebbe riservare delle interessanti sorprese dal punto di vista degli investimenti finanziari. Secondo il sito specializzato Tradingonlineguida.com , infatti, già nel corso del prossimo anno si potrebbero rivedere prezzi superiori ai 50 dollari al barile. Ovviamente per assistere ad un vero e proprio recupero bisognerà attendere almeno il 2017, quando eventuali tagli alla produzione giornaliera avranno contribuito a diminuire le scorte in magazzino. Insomma, per chi fa trading online il 2016 potrebbe essere l'anno d'oro delle materie prima. Anche il gas, così come oro e argento, potrebbero dare vita a degli interessanti rialzi. L'oro, in particolare, merita un discorso a parte per via della sua funzione di bene rifugio (funzione che negli ultimi anni è un po venuta meno ma non è da escludere un'inversione di tendenza). Per quanto riguarda il gas, invece, occhi puntati sulla crisi in Ucraina. Qualora si riuscisse ad arrivare ad una risoluzione pacifica sulle piattaforme di trading si avrebbe un forte incremento degli scambi su questa fondamentale materia prima. Un altro aspetto da tenere presente è quello relativo all'euro. Oggi fare trading online significa, anche, avere una visione a 360 gradi di quello che accade nel mondo. Proprio per questo è fondamentale comprendere che la crisi della moneta unica può influenzare, in maniera indiretta, anche l'andamento di alcune materie prime, tra cui oro e petrolio. Ma al di la del trading, è molto importate comprendere che da oggi in po l'influenza della finanza sull'economia reale sarà sempre


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Le banche off shore

La maggior parte delle persone ha sentito parlare e sa cosa sia un conto off shore, ma considerandolo come una realtà molto lontana da sé non ne conosce le caratteristiche e le procedure sulle modalità di apertura Vantaggi di una banca off shore Aprire un conto in una banca off shore non è una procedura così semplice e immediata come avviene per le banche tradizionali.
Queste particolari tipi di banche, che vengono chiamate off shore perché hanno [...]

Continua a leggere

Malta è un paradiso del fisco

Malta: piccola isoletta nel bel mezzo del Mar Mediterraneo, piccolo paradiso fiscale, meta preferita non solo dagli italiani, ma anche da tantissimi altri investitori stranieri.
La terra promessa di chi vuole liberarsi di tassazioni Il paradiso fiscale Malta non è così nuovo per gli italiani, che nella vicina isoletta hanno spesso trovato il terreno fertile per istituire e far crescere il proprio business.
Molti degli investitori non hanno mai me [...]

Continua a leggere

Cos'è una Ltd inglese

La Ltd inglese o Private Limited Company è equiparabile alla nostra Società a Responsabilità Limitata e a qualsiasi società europea a responsabilità limitata.    Vantaggi di una Ltd inglese La Ltd inglese costituisce una delle due forme di società commerciale di capitali, impiegata in oltre il 90% delle società.
Molto meno utilizzata è invece quella che corrisponde alla nostra Società per Azioni, ovvero la Plc inglese, abbreviazione di Public Lim [...]

Continua a leggere