Servizi

Trasporto merci pericolose: tutto quello che c’è da sapere

Non tutte le merci con cui entriamo a contatto ogni giorno sono uguali. Alcune vengono definite “pericolose” proprio in virtù del rischio che corrono operatori, trasportatori e destinatari nel maneggiarle in maniera scorretta. Ecco perché a livello internazionale si è deciso di introdurre alcune regole in materiale di imballaggi ed etichette che permettono di distinguere le merci pericolose dalle altre.

 

Quali sono le merci pericolose?

Tra le merci che ogni giorno affrontano lunghi viaggi per arrivare a destinazione, possiamo identificare come “pericolose” alcune classi specifiche. Tra le altre, possiamo citare:

  • Gas (infiammabili e non infiammabili)
  • Gas tossici
  • Esplosivi
  • Comburenti
  • Materie infettanti (pensiamo alle analisi del sangue)
  • Materie radioattive
  • Materie corrosive

 

Cos’è l’ADR?

European Agreement concerning the international carriage of Dangerous goods by Road, questo il nome per intero dell’ADR, la regolamentazione a livello internazionale per chi si occupa del trasporto delle merci pericolose su strada.

Obiettivo dell’ADR è scongiurare il pericolo di incidenti durante le operazioni di trasporto e spedizione. È chiaro che il fine ultimo è quello di salvaguardare quanto più possibile persone, cose e ambiente dal pericolo di contaminazione.

L’ADR, entrato per la prima volta in vigore a Ginevra nel 1957, viene aggiornato periodicamente ogni due anni.

 

Alcune specifiche per il trasporto delle merci pericolose

Uno degli aspetti a cui prestare maggiore attenzione sono gli imballaggi per il trasporto delle merci pericolose. Questi devono seguire attentamente la normativa in vigore. Tra le tipologie di imballaggi possibili, fatta eccezione per le merci della classe 1, 2 e 7, possiamo trovare sacchi, casse, barili e fusti.

Qualunque sia il tipo di imballaggio utilizzato, questo dovrà essere omologato superando tutte le prove in termini di resistenza, caduta, ed avere la marcatura ONU. Quest’ultima si compone di un codice alfanumerico che inizia con le lettere UN, seguite dal codice dell’imballaggio.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Come ottimizzare il processo di vendita

Consigli utili per migliorare l'efficienza del proprio lavoro

Ottimizzare il processo di vendita può rendere molto più efficace e redditizio il lavoro di realtà lavorative di qualsiasi settore.
Concentrare al meglio le proprie energie su ciò che è veramente importante per il proprio business, consentirà di aumentare il proprio volume di affari ed ottenere i risultati desiderati in un arco di tempo relativamente breve.
Per ottimizzare il processo di vendita in maniera efficace è necessario a monte fa fare al [...]

Continua a leggere

Mazzi di fiori a domicilio per le persone che ami

Stupisci chi vuoi con un omaggio floreale inatteso e molto gradito!

Sorprendere qualcuno regalando un bellissimo mazzo di fiori a domicilio, piante, cioccolatini, torte o altre bellissime idee regalo, è il modo giusto per stupire qualcuno e al tempo stesso comunicare tutto il nostro affetto e la stima che proviamo.
Grazie a Fioriflor puoi spedire i tuoi fiori a domicilio sia in Italia che all'estero, con il massimo della rapidità e della puntualità grazie a vantaggiosi accordi con i fiorai di zona.
La qualità e l [...]

Continua a leggere

La logistica integrata spiegata in 4 punti

Obiettivo di ogni impresa è rendere i processi interni o esterni all’azienda sempre più efficienti.
Esternalizzare parte di questi processi è un’ottima soluzione per liberarsi di alcune incombenze e rendere più agile l’intera organizzazione.
Affidarsi ad aziende che offrono il servizio di logistica integrata può per esempio essere una scelta strategica.
Ma cosa si intende con “logistica integrata”? Scopriamolo meglio insieme   Che cos’è la logist [...]

Continua a leggere