Economia e Lavoro > Professioni

Un gioiello per le cucine di classe: l’affettatrice di design

Il design arriva in cucina con l’affettatrice a volano vintage di Poligoni Design! Un vero oggetto per intenditori e professionisti che amano stupire amici e clienti.

L’affettatrice è un oggetto entrato a far parte della nostra vita di tutti i giorni: da strumento usato in bottega o al supermercato dal salumiere, oggi l’affettatrice è sempre più diffusa anche nei locali che somministrano alimenti e anche nelle case degli italiani.

Soprattutto negli ultimi due casi, la ricercatezza e l’artigianalità dei modelli influiscono moltissimo sulla scelta dei possibili acquirenti: dovendo comprare uno strumento che sia al tempo stesso bello da vedere e funzionale, chi acquista vuole l’assoluta certezza che l’affettatrice sia un esemplare di design, un oggetto meccanicamente perfetto e che faccia bella mostra di sé, su un bancone in enoteca così come nella taverna di casa.

La qualità è tutto per chi serve prodotti alimentari. Ma ammettiamolo: oltre che per la sostanza bisogna avere un occhio di riguardo per la bellezza. Così come curate gli aspetti estetici del vostro locale o della vostra cucina, dovreste curare l’estetica dei vostri utensili! Sono essi che vi permettono, infatti, di servire la clientela o i vostri migliori amici: avere una strumentazione sempre al top delle prestazioni è fondamentale, soprattutto se siete ristoratori e avete un locale con cucina a vista. Per questo oggi vogliamo parlarvi dell’affettatrice di design Imperial I33, progettata e realizzata a Fidenza (Parma) da Poligoni Design.

La bellezza e le prestazioni di questa macchina sono incomparabili: ispirata a un modello di affettatrice prodotta a Parma negli anni Cinquanta, l’Artigiana B33, questa nuova affettatrice meccanica a volano di alta gamma è realizzata artigianalmente e totalmente assemblata a mano: ben 237 componenti meccanici in 8 ore di lavoro per ciascun esemplare!

Con la sua struttura in ghisa verniciata e i 55 Kg di peso, la macchina ha una grande stabilità nell’uso. Possiede una lama concava in acciaio temprato extra performante che ne permette un uso intensivo; il diametro della lama è di 330 millimetri, la capacità circolare di taglio è di 235 millimetri. Oltre a queste caratteristiche tecniche l’Imperial I33 è una macchina dal design curatissimo e particolare: è impreziosita da cromature e parti metalliche lucide a specchio, maniglie in legno sagomato e verniciato e il volano è decorato con l’applicazione di sottili decori in ottone incisi e dipinti.

Poligoni Design realizza altri sorprendenti oggetti di arredo, sia per la cucina che per la casa o i locali pubblici: scopriteli tutti su www.poligoni.eu!


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Logistica per e-commerce: quando il packaging può fare la differenza

L’E-commerce è uno dei settori più in crescita nel nostro mercato e sempre più italiani sono orientati all’acquisto online di prodotti.

I vantaggi dell’e-commerce Tra gli elementi che giustificano questa scelta possiamo elencarne alcuni: la facilità di trovare ciò che si cerca;   l’alto livello di servizi offerti, primo tra tutti la consegna sempre più veloce degli ordini;   la possibilità di tenere traccia in tempo reale della merce;   e quella di resi gratuiti.
  Logistica per e-commerce: quando dietro al servizio c’è molto di più Dietro al fantastico mondo dell’e-commerce c’è [...]

Continua a leggere

L’ossitaglio: informazioni e procedure

Vediamo quali sono le procedure da seguire in una delle operazioni siderurgiche più diffuse

Per chi non lo sapesse, l’ossitaglio è una delle principali operazioni nel campo della siderurgia per il taglio di materiali anche di grande spessore.
Tra le operazioni sostitutive alla cesoiatura è sicuramente quella meno recente.
Obiettivo di tale operazione è il taglio di lamiere o profilati metallici.
La tecnica dell’ossitaglio viene svolta tanto in maniera manuale, quanto in ambito industriale, montato su opportuni pantografi, cioè su specia [...]

Continua a leggere

Trattamento dell’aria compressa: alcune semplici regole

Il trattamento dell’aria compressa è una delle prime attività che rendono possibile un lavoro ottimale e in tutta sicurezza.

Pensare di utilizzare l’aria atmosferica così com’è nelle lavorazioni industriali sarebbe impensabile.
Occorre quindi trattarla in maniera opportuna prima di inserirla nelle linee di lavorazione.
Acqua, olio, polvere.
Questi i principali nemici delle applicazioni d’aria compressa.
Il trattamento dell’aria compressa si suddivide in due aree principali: essiccazione e filtrazione.
Eliminare la condensa e le impurità, ma anche liberare l’aria da pro [...]

Continua a leggere