Salute e Benessere

Zenzero: alla “radice” dei suoi benefici

Lo zenzero (Zingiber officinale), pianta che dalle origini asiatiche, è ormai da anni entrata nella nostra cucina, in virtù del suo piacevole sapore e della scoperta dell’efficacia dei suoi principi attivi, utilizzati oggi in moltissimi rimedi naturali. La parte utilizzata in tavola e ricca di sostanze benefiche è il rizoma, acquistabile fresco secco o in polvere (la vera e propria spezia).

BENEFICI IN CUCINA     

 

In cucina il rizoma della pianta di zenzero viene utilizzato grattugiato o in polvere, per arricchire i piatti grazie al suo sapore delizioso e leggermente piccante. Tra le ricette più famose a base di questo ingrediente vi sono le famose preparazioni natalizie create con il pan di zenzero (Gingerbread), a forma di omini natalizi o casette innevate. In tavola le proprietà di questa radice si possono sfruttare all’interno di decotti e centrifughe, che grazie ai principi attivi in essa contenuti, aiutano lo stomaco a rilassare i muscoli gastrointestinali e a prevenire i gonfiori e la formazione di gas, rendendo tali bevande degli efficienti digestivi.
Lo zenzero viene utilizzato anche come aromatizzante all’interno di liquori e bibite come nel caso del Ginger ale.


BENEFICI PER LA SALUTE

 

I benefici dello zenzero sulla salute possono essere sfruttati all’interno di integratori alimentari che contengono i suoi principi attivi, come ad esempio i gingeroli.

Il consumo di integratori è raccomandato, dal momento che al loro interno le sostanze benefiche risultano concentrate in quantità tali da agire efficacemente sull’organismo, sono più facilmente assimilabili nel corpo e non sono soggetti a degradazione dovuta alla cottura.

Proprietà accertate

Effetto sulla digestione: lo zenzero possiede l’incredibile capacità di agire sull’apparato digerente favorendo il processo digestivo. Questa radice non solo è in grado di favorire la motilità gastro-intestinale, stimolando le contrazioni muscolari dell’intestino, ma contrasta la formazione dei gas e ne aiuta l’eliminazione.

               
Nausea: per chi abitualmente soffre di nausea in caso di viaggi lunghi in nave, autobus, macchina o aereo, può aiutarsi, mangiando un pezzetto di zenzero o magari una caramella allo zenzero per aiutare ad alleviare la sensazione.

Dolori artritici: recenti studi svolti in Danimarca, hanno evidenziato la capacità dello zenzero di alleviare i dolori artritici.               

Circolazione sanguigna e funzionalità dell’apparato cardiovascolare: lo zenzero apporta benefici al nostro cuore e alla nostra pressione sanguigna.

Dolori mestruali: le sue proprietà anti-infiammatorie lo rendono un antidolorifico naturale in grado di alleviare il dolore mestruale.         .
 

Rimedi tradizionali

Contro il raffreddore e il mal di gola: uno dei classici rimedi della nonna è quello di mangiare un pezzo di zenzero fresco per aiutare ad alleviare il dolore alla gola e il pizzicore al naso, essendo lo zenzero un antidolorifico naturale.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Depressione negli anziani, i sintomi che aiutano a riconoscerla

Individuare la depressione negli anziani è spesso complesso soprattutto perché non amano parlare del loro stato d’animo o delle loro preoccupazioni.
Non è raro che affermino di stare bene quando si chiede loro se si sentano tristi o depressi anche quando effettivamente è così.
Spesso tutto ciò accade perché gli anziani non vogliono essere un peso per le persone che amano e preferiscono affrontare da soli le loro battaglie.
La depressione per gli [...]

Continua a leggere

Declino cognitivo anziani: il test del disegno dell’orologio

Un semplice test da poter fare a casa per verificare la salute mentale di una persona anziana

Il test del disegno dell’orologio è un semplice test che viene utilizzato spesso per diagnosticare la presenza di problemi neurologici nelle persone e, in particolare, negli anziani la presenza di demenze o Alzheimer.
In ambito medico viene utilizzato in combinazione con altri test volti a uno screening più approfondito ma anche se utilizzato da solo può riuscire a fornire indicazioni molto utili sulle abilità cognitive di una persona.
Come viene [...]

Continua a leggere

Ciclo abbondante e lungo in premenopausa? Scopriamo qualcosa di più

Siamo in premenopausa e non ne siamo sicure? Il nostro ciclo è irregolare ma non siamo ancora in un’età a rischio? In questa situazione la cosa migliore che possiamo fare è rivolgerci al nostro medico o ginecologo di fiducia, che certamente saprà informarci a dovere su cosa stia realmente capitando al nostro corpo e quali esami è importante eseguire per approfondire la causa di tali sintomi.
Tuttavia alcune piccole informazioni possono aiutarci a [...]

Continua a leggere