Economia e Lavoro > Finanza

Zucchero dolce al palato, ma quanto è amaro il suo mercato

Prezzi in profondo rosso per il dolcificante più famoso al mondo. Colpa dell'eccesso di offerta

Tra le tantissime commodity sulle quali gli investitori tengono i fari accesi, l'attenzione negli ultimi tempi è molto focalizzata sullo zucchero. I prezzi del dolcificante più noto al mondo stanno sprofondando, schiacciati da un’offerta ingente, che squilibra il mercato.

Mercato squilibrato verso l'offerta

Sul mercato delle commodities, i futures sullo zucchero bianco sono in calo per il settimo mese consecutivo. Ormai i prezzi si stanno avvicinando con veemenza verso i minimi toccati nel 2008, ovvero quando scoppiò l'ultima grande crisi. L’eccesso di offerta globale si sta manifestando ormai da diversi anni, e la compressione sui prezzi ha spinto molti produttori fuori dal mercato. In tanti sono infatti stati costretti a chiudere i propri zuccherifici tagliando, di conseguenza, anche numerosi posti di lavoro. Anche i coltivatori di barbabietola e canna da zucchero hanno ridotto le piantagioni, giacché convengono sempre meno.

Lo zucchero in arrivo dal Brasile

Il calo delle quotazioni è innescato anche dalla debolezza della valuta brasiliana, il Real (si vedano qui le previsioni cambio real brasiliano). La svalutazione della moneta sudamericana infatti favorisce le esportazioni del Brasile, produttore chiave nel mercato dello zucchero. Inoltre i nuovi accordi commerciali tra USA e Messico potrebbero innescare nuovi aumenti della fornitura, senza dimenticare il peso che potrebbero avere i sussidi alle esportazioni concessi in India.

Speculatori in fermento

In questo stato di crisi, gli speculatori sono in forte attività. Le puntate short sono salite a dei livelli che raramente si sono viste prima d'ora. Cresce anche l’open interest, il che conferma che le posizioni ribassiste potrebbero ancora aumentare. Non stupisce allora che nel corso del mese di agosto lo zucchero bianco ha perso il 6,3%, scivolando a circa 300 dollari a tonnellata sulla piazza di Londra, mentre. Lo zucchero grezzo invece ha perso l’8,4% per attestarsi di poco sopra gli 11 dollari a New York.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Reddito di cittadinanza e sanzioni

Secondo quanto disposto dalla legge di conversione del D.L. 4/2019in materia di reddito di cittadinanza,

’Inps deve sanzionare i beneficiari, se si violano le norme di disciplina, eccetto quelle penali, e disporre la disattivazione della Carta Rdc, se si decade dal beneficio, nonché il recupero dell’indebito erogato.
Per quanto riguarda i beneficiari è possibile essere sanzionati penalmente se si rendono o si utilizzano dichiarazioni e documenti falsi o attestanti circostanze non vere per ottenere il reddito di cittadinanza (reclusione fino a 6 anni [...]

Continua a leggere

Soldi virtuali, anche Facebook finisce nel mirino per via di Libra

Il vuoto normativo che riguarda le valute virtuali preoccupa le autorità monetarie

Qualche tempo fa, il colosso social Facebook scosse i mercati annunciando l'intenzione di lanciare i propri soldi virtuali.
La valuta digitale - col nome di Libra - che dovrebbe vedere la luce nel 2020, finora però non ha incassato grandi consensi.
Anzi più che altro ha ricevuto diversi avvertimenti minacciosi.
Le critiche ai soldi virtuali e a Facebook Il primo arrivò ad inizio estate dalla coppia Powell (capo della Federal Reserve) e Trump (pre [...]

Continua a leggere

L'authority europea ESMA boccia l'Italia: da noi gli investimenti sono troppo costosi

L'organismo UE che vigila sui mercati e sulla sicurezza finanziaria evidenzia le lacune dell'Italia

Per la prima volta l'autorità Europea per la sciurezza e i mercati (ESMA) ha sviluppato un rapporto che fotografa la situazione degli investimenti retali del Vecchio Continente, destinati alla clientela individuale.
Questa sorta di check-up è arrivato a una bocciatura pesante dell'Italia, che risulta molto indietro rispetto ad altri paesi UE.
L'indagine ESMA sui prodotti finanziari I risultati di questa indagine - voluta dalla Commissione Europea [...]

Continua a leggere